Contenuto sponsorizzato

Canile di Trento, entro primavera il trasferimento. Pronti 800 mila euro

Da anni si discute dello spostamento della struttura di via delle Bettine. Gilmozzi: "E' arrivato il momento. 600 mila euro li metterà la Provincia e 200 mila il Comune". In primavera i cani saranno trasferiti in Località Laghetti

Di Luca Pianesi - 06 settembre 2016 - 10:23

TRENTO. In primavera i cagnolini del canile di Trento avranno una nuova casa. Nascerà in Località Laghetti su un terreno di proprietà di Trentino trasporti, costerà tra i 600 e i 900 mila euro e finalmente riuscirà a dare una prima forma di stabilità a tutta la struttura, dagli operatori agli ospiti a quattro zampe. Ad assicurarlo l'assessore ai lavori pubblici Italo Gilmozzi e l'ingegnere Giuliano Franzoi dirigente del servizio edilizia pubblica del comune.

 

“La Provincia ha dato la delega di realizzare la struttura al Comune e metterà a disposizione 600 mila euro per l'opera – spiega l'assessore Gilmozzi – e noi come amministrazione siamo intenzionati ad aggiungere tra i 200 e i 300 mila euro per rendere la nuova opera ancor più accogliente e funzionale”. La questione è annosa. Da molto tempo, infatti, si parla di un trasferimento obbligato della struttura, legato a esigenze di viabilità e del circondario. E anche lo stesso canile, da anni, lamenta che l'attuale struttura è fatiscente, che servirebbero nuovi box, nuovi container, più spazi e le telecamere per controllare gli animali e l'edificio.

 

 

“Interventi impossibili da realizzare fintantoché la nostra sede resta precaria - aggiunge Luca Lombardini presidente della Lega del Cane di Trento che gestisce il canile – e quindi speriamo davvero che questa sia la volta buona”. L'area dove sorgerà la nuova struttura è sulla destra dell'Adige in un area verde, lontana dalle abitazioni. Per raggiungerla si dovrà passare il Ponte di San Giorgio, svoltare in Località Laghetti e superare il sottopassaggio della tangenziale.

 

 

L'opera nascerà su quelli che oggi sono prati incolti versante sinistro della carreggiata. “I budget sono predisposti – conclude l'ingegner Franzoi – tra settembre e ottobre procederemo alle verifiche del caso ed entro la primavera prossima i circa 100 cani del canile di Trento avranno una nuova casa, con prefabbricati più accoglienti e funzionali sia per le loro esigenze e che per quelle degli operatori della struttura che in questi mesi ci hanno aiutato molto per la progettazione”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 gennaio - 05:01

Ecco raccontata in immagini (utilizzando alcuni dei post dell'onorevole Cattoi) gli ultimi dieci giorni dei nostri parlamentari tra pollici alzati, selfie e un Sutto che, ormai convinto di essere diventato un emiliano romagnolo, scrive: ''Questa domenica in Emilia-Romagna mettiamo la croce anche sul rettangolo col nome di Lucia Borgonzoni''. Cia: ''Auspicavo che il nome del candidato sindaco fosse fatto senza attendere le elezioni ritenendo che tale scelta spettasse ad una valutazione puramente territoriale''

25 gennaio - 19:21

Bisesti conferma l'impegno della Giunta per trovare una soluzione al problema della carenza degli insegnati di sostegno, ma le consigliere Coppola e Ferrari vanno all'attacco: “In 6 mesi solo risposte vaghe e inadeguate, mentre il progetto per la formazione dei docenti con Unitn sembra ancora in alto mare”

25 gennaio - 20:22

Trento abbraccia il presidente della Repubblica, oltre 20mila persone collegate per ascoltare l’intervento del capo dello stato: “Il carisma dell’unità si traduce in fraternità verso tutti, senza pregiudizi né barriere, fraternità come valore universale”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato