Contenuto sponsorizzato

Terrorismo, servono dispositivi efficaci e coesione

Spetta alle forze politiche la responsabilità di accogliere l'appello alla coesione, nel rispetto delle diverse posizioni, del presidente Gentiloni e del capo di stato Mattarella
I cittadini di Berlino e i rifugiati cantano "We are the world" sul luogo dell'attentato
DAL BLOG
Di Lorenzo Dellai - 21 dicembre 2016

Eletto presidente della Provincia di Trento per la prima volta nel 1999 resta in carica fino al 2012 quando si dimette per entrare poi alla camera dei deputati con la lista Scelta Civica nel 2013. Oggi è alla guida di Democrazia Solidale

Esprimiamo apprezzamento per la conferma del metodo di confronto istituzionale con tutti i gruppi parlamentari e per le misure che sono state messe in campo dal Governo: quelle visibili e sopratutto quelle non visibili, che riguardano l'intelligence.

 

Per parte nostra, riteniamo che spetti alle forze politiche accogliere con responsabilità l'appello alla coesione, nel rispetto delle diverse posizioni, espresso sia dal presidente Gentiloni sia dal Capo dello Stato Sergio Mattarella.

 

Noi riteniamo che ciò debba anche tradursi in una misura di autocontrollo da parte di tutti i soggetti politici davanti a questi eventi terroristici: evocare in senso generico, in ogni occasione di questo tipo, il fenomeno dell'immigrazione non fa altro che accrescere una pericolosa e infondata equiparazione, utile solo alla strumentalità politica

 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 febbraio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 febbraio - 20:03

I carabinieri di Bolzano hanno trovato alcune dosi di cocaina nella quali sono state rilevate altissime percentuali di levamisolo, altrimenti noto per essere un vermicida che, mischiato alla cocaina in pastiglie tritate, viene fatto passare come “droga di più alta qualità”

22 febbraio - 00:02

Un uomo di 77 anni è morto questa sera a Monselice dove era ricoverato dopo essere risultato positivo al test per il coronavirus. 

21 febbraio - 18:59

E' successo nel bellunese sulla strada provinciale 635, sul posto vigili del fuoco, carabinieri e soccorsi stradali. L'uomo è stato trasportato in ospedale con diversi traumi 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato