Contenuto sponsorizzato

Riapre l'Accademia a Trento. Tantissime novità tra vini trentini e spumanti al bicchiere

L'apertura è prevista l'8 gennaio. A gestire il locale saranno i titolari del Simposio di via Rosmini

Di G.Fin - 29 December 2017 - 18:11

TRENTO. L'Accademia di vicolo Colico torna a vivere. L'8 gennaio, infatti, riaprirà con una nuova veste e nuova formula con la gestione di Michela Zendron assieme ai soci Giuliano e Andrea Bosisio già titolari dello storico locale Simposio di via Rosmini.

“Per l'Accademia – ci spiegano in nuovi titolari – ci saranno dei cambiamenti rispetto gli ultimi anni con una sinergia con il Simposio ma anche un collegamento con l'hotel che si trova accanto e dal quale ci sarà accesso diretto”.

 

Per la nuova Accademia si punta alla qualità e all'offrire prodotti, sia nel bere che nel mangiare, trentini. L'orario di apertura sarà alle sette di mattina con le colazioni, a seguire un intermezzo per il pranzo con piatti freddi, panini e tramezzini per arrivare alla sera con la possibilità di degustare vini trentini (solo due arriveranno dall'Alto Adige), birre ma soprattutto la possibilità di bere al bicchiere 18 tipi di spumante.

Un bar “camaleontico” come lo definiscono gli stessi titolari. “Lo spumante sarà il nostro punto di forza – ci dicono – perché quasi nessuno offre questo servizio”. Si punterà molto anche sui cocktail serali con la presenza di un bartender e quindi in aperitivi senza però volersi sostituire alla ristorazione.

 

L'interno dell'Accademia è stato completamente riqualificato con la creazione di un ambiente più luminoso e spazioso.

 

Nuove sorprese non mancheranno anche al Simposio soprattutto dal punto di vista musicale. “Tra le tante cose stiamo pensando – ha spiegato Giuliano Bosisio – di creare un vero e proprio jazz club con incontri periodici”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 dell'8 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

08 March - 20:02

Sono 247  le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 48 pazienti sono in terapia intensiva e 44 in alta intensità. Oggi 4 decessi. Sono 37 i Comuni con almeno un caso di positività

08 March - 19:49

Parlano i legali del giovane che spiegano come dal ritrovamento del corpo della madre abbia cominciato a collaborare e ora ''l'indagato si aggrappa a un sentimento di pentimento disperato, che non chiede né ha aspettative di ricevere pietà dalle vittime''. La procura della Repubblica conferma che proseguono le ricerche del corpo del padre Peter e che si procederà ''all'incidente probatorio, finalizzata all'accertamento della capacità di intendere e di volere dell'indagato al momento del fatto''

08 March - 19:50

In occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna la Pat ha organizzato un incontro con tanti interventi: “Non aspettate che un uomo cambi. Gli uomini violenti non cambieranno. Denunciate, non siete sole. Denunciate per la vostra libertà, i vostri figli e la vostra serenità. Non abbiate paura”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato