Contenuto sponsorizzato

Atto di nascita con la firma di due papà, la procura generale della Cassazione chiede di annullarlo

Per l'avvocato Schuster che segue la vicenda, i ricorsi presentati da Comune, Ministero e Procura generale sarebbero inammissibili perché presentati da soggetti non legittimati ad impugnare la decisione.

Pubblicato il - 07 novembre 2018 - 09:12

TRENTO. E' battaglia legale su un atto di nascita firmato da due papà e sul quale ora si è espressa la procura Generale della Cassazione che ha chiesto alle Sezioni Unite di accogliere i ricorsi del pg di Trento, del sindaco e del ministero dell'Interno, secondo i quali la trascrizione sarebbe contraria all'ordine pubblico.

 

La richiesta, quindi, è quella di annullare la sentenza della Corte d'Appello di Trento che aveva detto sì alla trascrizione del nome del secondo papà sull'atto di nascita di due bambini nati in Canada con la tecnica della gestazione per altri.

 

A seguire il caso è l'avvocato Alexander Schuster per il quale, invece, i ricorsi presentati da comune, ministero e pg sarebbero inammissibili perché presentati da soggetti non legittimati ad impugnare la decisione.

 

Per l'avvocato, una sentenza che impone ad un Comune di aggiornare i registri di stato civile, non consente allo Stato di "ingerire nella vita privata di persone e famiglie portandole in tribunale”. La questione, ha affermato Schuster, “ha rilevanza costituzionale”.

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 26 settembre 2022
Telegiornale
26 set 2022 - ore 21:21
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 settembre - 17:45
Una donna ha denunciato ai carabinieri di Rovereto di aver subito una violenza durante una festa. Le indagini si sono servite anche delle immagini [...]
Cronaca
27 settembre - 17:31
L’escursionista si trovava con altre due persone 400 metri sopra il passo Falzarego, ha chiesto aiuto perché troppo stanco per proseguire
Cronaca
27 settembre - 17:57
Il grave episodio è avvenuto nell'ultimo fine settimana. Il 36enne è stato arrestato e dopo la convalida è stato trasferito in carcere 
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato