Contenuto sponsorizzato

Cento anni di carcere alla banda accusata di spaccio. Un giro di affari di 800 mila euro sulla piazza di Trento

L'ultimo componente condannato ieri a 9 anni di reclusione, scatta il mandato di cattura internazionale. Gli altri suoi complici già condannato l'anno scorso. L'operazione della polizia aveva portato nel 2016 al sequestro di ingenti quantitativi di eroina e cocaina

Pubblicato il - 26 ottobre 2018 - 09:11

TRENTO. L'ultimo dei componenti della banda è stato condannato ieri, ancora latitante e raggiunto da un mandato di cattura internazionale. Gli altri suoi complici si erano visti comminare la pena lo scorso anno, alcuni avevano patteggiato la pena. L'accusa, per tutti, associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti.

 

Per l'albanese di 28 la pena è di 9 anni di carcere, ma il Tribunale di Trento non è stato tenero nemmeno con gli altri già condannati. In tutto, ai 16 imputati per il giro di spaccio da 800 mila euro sulla piazza trentina, sono stati comminati più di cento anni di carcere.

 

L'indagine, che è partita nel 2016, era stata messa in atto dalla sezione di polizia giudiziaria della Procura, coordinata dal pm Davide Ognibene, e aveva portato all'arresto di 16 persone che da Brescia avevano organizzato un traffico di droga fino a Trento. Furono sequestrati 1,7 chili di cocaina e 2,2 chili di eroina e segnalati più di mille cessioni di stupefacente. 

 

La banda era formata soprattutto da albanesi, alcuni insospettabili, che intrecciavano rapporti delittuosi con altri stranieri, in questo caso tunisini. Fu proprio da questi ultimi, che agivano al dettaglio, che la Polizia riuscì ad arrivare ai vertici dell'organizzazione e individuare i responsabili dell'associazione criminale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 maggio - 06:01

E questa emergenza Covid-19 ha portato in luce pregi e difetti della Dad. Una professoressa: "Stabilizzarsi tramite il concorso? In Trentino sembra che non sia possibile". La sindacalista Cinzia Mazzacca: "A rischio la continuità didattica in molte scuole della nostra provincia, un docente potrebbe trasferirsi in un altro territorio"

26 maggio - 19:39

Ci sono 5.412 casi e 465 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 703 (tutti letti da Apss) per un rapporto contagi/tampone a 1,70%. Ci sono 4 nuovi positivi a Trento, 1 a Novella

26 maggio - 19:37

Per il Tirolo il problema per la riapertura dei confini è la Lombardia? La replica di Fugatti: “Non capiamo perché i tedeschi possano arrivare attraverso il corridoio austriaco ma non possano arrivare gli austriaci, questo è difficile da spiegare al mondo economico trentino”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato