Contenuto sponsorizzato

Il ''misterioso'' Circolo dei 13 con sede alla polizia locale di Trento. M5s si potrebbe rivolgere alla Corte dei conti

Il Circolo dei 13 raccoglie i corpi di polizia locale del Triveneto. Un'associazione finita nel mirino di un'interrogazione dei consiglieri comunali pentastellati

Di Luca Andreazza - 15 luglio 2018 - 17:58

TRENTO. Un'associazione che riunisce i corpi di polizia locale del Triveneto. Questo è il Circolo dei 13, "una libera associazione - come riporta il documento statutario - che si prefigge di mantenere vivi lo spirito e le tradizioni dei Corpi di Polizia Municipale e di stabilire o rinsaldare vincoli d’amicizia e di mutua assistenza tra coloro che hanno avuto o hanno responsabilità di comando nei Corpi di P.M.".

 

Ma anche "promuovere scambi di informazioni e di esperienze nonché organizzare incontri a tutti i livelli, per l’aggiornamento tecnico professionale. Il “Circolo dei 13” supplisce sempre più le istituzioni che sono quasi completamente assenti nel campo dei problemi formativi e d’aggiornamento dell’ormai indispensabile funzione della polizia locale".

 

Un'associazione che attualmente trova sede all'interno del Comando di polizia locale in via Maccani a Trento, in quanto nelle elezioni del 2012 la presidenza è stata assunta dal comandante Lino Giacomoni e quindi il Comune di Trento è diventato la sede ospitante del Circolo.

 

Niente di strano, nessun Circolo segreto, nessuna polizia segretaanche se probabilmente sono in pochissime le persone a conoscenza di questo gruppo. A questo si aggiunge che la condivisione di informazioni e metodologie, formazione e assistenza è certamente importante per garantire la sicurezza e il presidio del territorio.

 

Il Circolo del 13 è finito al centro di un'interrogazione del Movimento 5 stelle, che non si ritiene soddisfatto delle risposte fornite.

 

 

Diversi, infatti, i quesiti che si sono posti i consiglieri comunali Andrea Maschio, Paolo Negroni e Marco Santini. Si spazia dalla natura giuridica dell'associazione a tutto ciò che circonda gli aspetti normativi. E ancora le attività che svolge, il carattere pubblico o privato, se il Comune paga le utenze e le bollette di acqua, luce e gas della sede e se il Circolo comunica il proprio bilancio all'amministrazione comunale.

 

Nel frattempo è arrivata la risposta del Comune, che si dice a conoscenza dell'esistenza del Circolo e che ritiene di interesse istituzionale le attività di sostegno e formazione professionale svolte dall'associazione. "Il Circolo dei 13 organizza - evidenzia il Comune - a partecipazione gratuita, il forum della polizia locale di Pescantina in provincia di Verona e il Winter Forum di Trento".

 

"A quanto di nostra conoscenza - spiegano nel documento i pentastellati - il Winter Forum non è gratuito, ma risulta a carattere oneroso: i prezzi variano da 100 a 190 euro a seconda della soluzione scelta tra quota partecipazione, accompagnatore o solo accesso ai lavori".

 

Un altro appuntamento clou messo in luce nella risposta all'interrogazione è la celebrazione di San Sebastiano nel Triveneto, che si svolge ogni anno in ognuna delle tredici province a turno, con la partecipazione di sindaci e assessori dei vari Comuni, dei gonfaloni. 

 

Una cerimonia civile che prevede l'illustrazione dei dati di attività delle polizia locali e la premiazione degli operatori che si sono distinti nel servizio. In questa manifestazione i protagonisti sono stati più volte anche agenti della locale di Trento.

 

Un altro punto è quello delle riunione, alle quali il comandante del corpo non partecipa a titolo personale, ma in quanto comandante e quindi rappresenta il corpo. Nonostante questa premessa la partecipazione alle attività avviene prevalentemente fuori orario di servizio e con mezzo privato. Attualmente presso il Comune di Trento sono ospitate, anche con la concessione di sale, oltre 350 associazioni.

 

Nel mirino anche i rendiconto di tutte le trasferte per questi appuntamenti. "La richiesta - concludono i pentastellati - è quella di maggiore trasparenza. Le risposte sono vaghe: non abbiamo ricevuto indicazioni in merito ai bilanci, ma anche i dettagli di tutte le attività organizzate dal Circolo dei 13. Capiamo la sua importanza, ma non l'assenza di informazioni dettagliate".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.22 del 09 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

10 dicembre - 05:01

La nuova Giunta della provincia di Trento non ha mai nascosto la sua contrarietà per dei progetti ritenuti troppo ''calati dall'alto'' anche se il calo delle risorse pubbliche impone delle scelte. In Trentino, tra l'altro, ci sono poco quasi 70 Comuni con meno di 1.000 abitanti contro una quindicina in Alto Adige eppure Kompatscher ha scelto (e ottenuto di finanziare) una strada opposta a quella trentina

09 dicembre - 19:38

In una conferenza stampa altisonante, la Lega trentina ha annunciato la sua presenza in piazza in concomitanza con il resto d'Italia per spiegare alla cittadinanza le politiche fiscali del governo giallo-rosso e per dire no a nuove tasse. Peccato che la manovra provinciale finisca proprio per aumentare le imposte (taglio delle esenzioni al pagamento dell'Irpef e dei ticket sanitari per tutti), colpendo i ceti più deboli e favorendo quelli più benestanti

09 dicembre - 12:52

L'usanza di rincorrersi tra "demoni" e "provocatori" è radicata nella tradizione. I Krampus accompagnano San Nicolò, lo scortano mentre dona dolci ai bambini buoni e si scatenano quando il santo se ne va, venendo poi "inghiottiti dalle tenebre". La violenza è parte dunque del rituale, e al di là di come la si consideri, il segreto per non rimanerne vittima è solo uno: tenersene lontani 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato