Contenuto sponsorizzato

Le aziende edili: ''Le norme anti-corruzione sono folli, siamo trattati come lebbrosi''

L'associazione riunisce un centinaio di soci, 2 mila addetti e 750 milioni di fatturato 

Pubblicato il - 01 July 2018 - 19:53

TRENTO. Le norme anti-corruzione applicate in Trentino sono “folli” e gli “imprenditori sono visti quasi come dei lebbrosi”. A dirlo è stato Giulio Misconel, presidente Ate – Ance di Trento, l'associazione trentina dell'edilizia che venerdì sera ha tenuta la sua assemblea annuale.

 

Una posizione molto dura nei confronti delle norme che regolano i vari appalti. “La prima richiesta che verrà fatta ai candidati alle prossime elezioni provinciali – ha spiegato - sarà di fare in modo che sia modificato questo atteggiamento che non giova a nessuno”.

Misconel ha presentato alcuni dati: dalla sua fondazione, nel 2016, l’associazione è più che raddoppiata negli iscritti, che sono passati da 45 a 100. Ora sono circa 2mila i dipendenti, con un valore d’affari di 750milioni di fatturato. Il 71 per cento delle imprese ha da 0 a 15 collaboratori, il 57% del volume dei lavori è rappresentato da commesse pubbliche.

 

Quello appena trascorso, hanno spiegato gli edili, è continuato ad essere un anno molto   difficile. “Nonostante una timida crescita – ha spiegato il presidente - il settore non riesce a vedere concreti segnali di ripresa, ma le prospettive sono incoraggianti e mai come ora bisogna lavorare uniti e fare gioco di squadra”.

Vista la preoccupazione espressa da molte imprese associate per le recenti modalità con cui vengono indette le gare d’appalto, con il cosiddetto metodo “Mes”, il presidente ha garantito che si farà promotore per fissare un incontro già nei prossimi giorni con l’amministrazione pubblica.

 

Un appello infine ai tanti giovani imprenditori presenti in sala esortandoli a proseguire in una delle professioni più problematiche, ma più belle al mondo. “Aiuterete noi vecchi muratori dell’era del badile a stare al passo con i tempi avvicinando anche noi all’edilizia 4.0” - ha esortato il presidente.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
22 aprile - 19:45
Trovati 104 positivi, comunicati 4 decessi nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 104 guarigioni. Sono 1.251 i casi attivi sul territorio [...]
Politica
22 aprile - 21:20
Il "vecchio" progetto ha già concluso buona parte dell'iter da parte degli uffici. Il nuovo piano è invece ancora tutto da scoprire. L'ex [...]
Politica
22 aprile - 19:38
Il Comitato scuola in Presenza prende posizione e commenta la decisione in consiglio provinciale della maggioranza che ha bocciato una [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato