Contenuto sponsorizzato

Neve e qualche disagio sulle strade, a Levico un'auto si scontra con lo spazzaneve

Qualche problema anche in città dove alcuni tamponamenti hanno provocato qualche ritardo agli autobus soprattutto alla linea 8. Particolare attenzione in Località Vason e Viotte dove sono caduti una decina di centimetri

Di Ilenia Morreale - 01 marzo 2018 - 13:22

TRENTO. Nevicata di fine inverno e qualche disagio alla viabilità in Provincia. Fortunatamente, al momento, non si segnalano forti criticità ma alcuni problemi di sono verificati in particolare a Levico poco dopo le undici un'auto si è scontrata contro uno spazzaneve all'altezza dello svincolo tra la provinciale 1 e la statale 47 in zona "Camping due laghi".

 

L'uomo alla guida dell'auto, forse anche per colpa del nevischio formatosi sull'asfalto, non è riuscito a rallentare in tempo e ha finito per urtare frontalmente il mezzo spazzaneve che stava operando in quel tratto. Ha quindi sterzato finendo nella scarpata a bordo strada. L'automobilista, fortunatamente, non ha riportato gravi ferite ed è stato portato all'ospedale San Lorenzo di Borgo Valsugana per accertamenti. Sul posto i vigili del fuoco di Levico e i carabinieri della locale stazione per accertare la dinamica dell'evento.

 

 

Disagi ma di lieve entità anche a Trento città dove questa mattina si sono verificati dei ritardi agli autobus (soprattutto alla linea 8 quella che da Centochiavi porta a Mattarello) a causa di lievi tamponamenti avvenuti tra altri mezzi. Regolare invece il transito dei treni in regione, dove non si registrano ritardi, anche perché Trenitalia, sapendo della nevicata, per favorire l'andamento ha preferito ridurre le corse del 10% preannunciandolo.

 

Prosegue l'attività di pulizia e salature delle strade, la Provincia raccomanda di fare attenzione alla guida anche per la probabilità di incontrare tratti ghiacciati come in Valsugana in cui in mattinata veniva segnalato uno spessore di neve di 1-2 centimetri. Leggermente più alto lo spessore nell'Altopiano di Piné, Panarotta, Alta Val dei Mocheni in cui si registrano 3 centimetri. 6-7 centimetri nell'Altopiano di Lavarone e Luserna. Particolare attenzione in Località Vason e Viotte dove sono caduti una decina di centimetri di neve.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 novembre - 04:01

I contagi all'interno delle Case di Riposo sono più diffusi rispetto la prima ondata anche se, in alcuni casi, con conseguenze meno gravi. Tra le criticità più sentite c'è la mancanza di personale. "Lo stiamo cercando anche fuori regione ma è molto difficile" spiega Francesca Parolari di Upipa. Massima attenzione anche sulle nuove strutture che da Rsa di transizione diventano Rsa Covid: "Non tutti possono offrire standard come quella di Volano soprattutto per la predisposizione dell'ossigeno"

29 novembre - 20:27

Sono 448 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 55 in alta intensità. Sono stati trovati 265 positivi a fronte dell'analisi di 3.695 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,2%

29 novembre - 17:22
Sono stati analizzati 3.695 tamponi, 265 i test risultati positivi. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 7,2%. Altri 12 decessi, il bilancio è di 236 morti in questa seconda ondata
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato