Contenuto sponsorizzato

Nicola è scomparso da una settimana. La madre: ''Segnalazioni anche a Rovereto. Nic torna a casa, fatti sentire, tutto si risolve''

In campo l'impegno di tutte le forze dell'ordine. La foto di Nicola è stata diramata a Verona, Brescia, Belluno e Bolzano

Pubblicato il - 03 febbraio 2018 - 11:21

TRENTO. “Mi auguro che Nic legga gli articoli e che non abbia timore a tornare a casa, che si faccia sentire, che tutto si risolve”, sono queste le parole che ancora una volta Cristina Giacomoni vuole mandare a suo figlio, Nicola, il 19enne scomparso da ormai una settimana a Trento.

 

Le ricerche proseguono senza sosta su tutto il territorio. Oltre a Trento il giovane è stato segnalato anche a Rovereto. Al momento, però, Nicola non è stato ancora rintracciato. Sono stati sentiti i famigliari, gli amici e i compagni di scuola per riuscire a raccogliere il maggior numero possibile di informazioni ed elementi che possono aiutare nelle ricerche.

 

In campo anche l'impegno di tutte le forze dell'ordine. La foto di Nicola è stata diramata a Verona, Brescia, Belluno e Bolzano.

 

Il giovane è scomparso da casa venerdì scorso. Indossava una giacca blu napapijri e jeans. Tra gli altri elementi che possono aiutare a riconoscerlo ci sono gli occhiali che indossa e un dilatatore nell'orecchio sinistro.

 

Se qualcuno avesse notizie può contattare il numero 371.1593305 oppure rivolgersi alle forze dell'ordine. 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 12:04

Questo pomeriggio sono attesi gli annunci del presidente della Provincia che, dopo lo screening di massa, voleva dare un segnale alla popolazione tornando ad aprire alcune attività. Ma il quadro del contagio resta nero 

27 novembre - 04:01

Mentre dal 15 al 25 novembre i positivi comunicati da Fugatti e Segnana ai trentini sono passati da 3.099 a 2.461 quelli veri a Trento città sono passati da 2.240 a 2.500 e mentre il livello di contagio pare stabile i dati comunicati dalla Pat fanno salire enormemente il gap con tutti gli altri territori nel rapporto tra positivi e ricoveri, decessi e terapie intensive (dati, questi, che non si possono interpretare) e anche l'ex rettore Bassi conferma: ''Con impegno e costanza degni di miglior causa, il Trentino è riuscito a emergere nel panorama nazionale come una anomalia sempre più evidente''

26 novembre - 19:39

Sono pronti per essere abitati i 4 alloggi Itea destinati alle famiglie assegnatarie che hanno deciso di costruire il proprio futuro nello scenario di Luserna, grazie al progetto “Coliving collaborare condividere abitare”. Il sindaco Gianni Nicolussi Zaiga: “Le famiglie si sono innamorate dell’Altopiano Cimbro durante le loro vacanze. Ci auguriamo possano essere presto i nuovi volti della Croce rossa o dei Vigili del fuoco volontari del paese”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato