Contenuto sponsorizzato

Piazzetta Valeria Solesin per dire no al terrorismo. La mamma: "Ricordiamo tutte le vittime"

Scoperta la targa dedicata alla giovane ricercatrice, già studentessa a Trento, morta il 13 novembre 2015 nell'attacco al Bataclan di Parigi. Le istituzioni: "Valeria, cittadina d'Europa e del mondo, è un simbolo"

Luciana, mamma di Valeria Solesin, riceve in dono dal liceo artistico 'Vittoria' il ritratto della figlia.
Di Cinzia Patruno - 29 January 2018 - 18:06

TRENTO. "Una ragazza come tante altre". Questa era Valeria Solesin, evocata dalle parole della sua mamma. "Intraprendente, felice, in cerca di un futuro". Una ricerca che, dopo averla portata a Trento alla facoltà di Sociologia, l'ha condotta a Parigi dov'è morta a soli ventotto anni nel tragico attacco terroristico al Bataclan. Su proposta del Consiglio comunale di Trento, alla giovane ricercatrice è stata intitolata una piazza, e non una pizza qualsiasi: la targa in memoria di Valeria Solesin è stata scoperta stamattina nello slargo del nuovo studentato di via Lampi, all'incrocio con corso Buonarroti.

Uno spazio urbano che, non appena la struttura dell'Opera universitaria di Trento sarà accessibile, verrà animato da centinaia di studenti e studentesse. "Un monito contro il terrorismo - ha spiegato il rettore dell'Università di Trento Paolo Collini - che è allo stesso tempo un esempio in positivo per i giovani e gli studenti". Così, la città di Trento vuole offrire un'opportunità per riflettere, pensando a Valeria e a tutte le vittime del terrorismo che, come i media amano dire, sono sì "casualties" (vittime civili, casualità in italiano, ndr), ma anzitutto persone. "Dobbiamo ricordare che Valeria è vittima di una tragedia mondiale". Un'inerme vittima del terrore, una delle maggiori tragedie del nostro tempo.

 

Un legame, quello di Valeria con la città di Trento, che ha reso la cerimonia ancora più emozionante. Mamma Luciana ha ringraziato i presenti per aver reso possibile l'intitolazione della piazza alla figlia. "Vorrei che con lei - ha proseguito la signora Luciana Solesin - fossero ricordate tutte le vittime del terrorismo di questi ultimi tragici anni, italiane o appartenenti a altre nazionalità".

 

"Stamattina - ha continuato Collini - abbiamo ricordato Valeria in un seminario scientifico dal titolo 'Crisi, mercato del lavoro femminile e andamento della fecondità', su temi che l'appassionavano". Il convegno è stato promosso dall'Università di Trento, la Paris Panthéon Sorbonne (dove aveva vinto una borsa di dottorato in demografia, ndr) e Venezia Ca’ Foscari (città di origine di Valeria, che aveva scelto Trento per i suoi studi, ndr). Durante il convengo è stato consegnato il 'Premio Valeria Solesin' a Enrica Maria Martino, per la sua tesi di dottorato su 'The Labor Cost of Motherhood: Is a Shorter Leave Helpful?'. Cerimonia carica di significato in quanto la vincitrice del premio è assegnista di ricerca dell'Ined, Istituto di studi demografici, dove Valeria stava completando il suo percorso di dottorato.

 

"Lo studentato - ha spiegato il presidente dell'Opera Univesitaria Alberto Molinari - è quasi al traguardo. L'inaugurazione è stata spostata a causa di un guasto all'impianto idraulico che ha coinvolto due piani della struttura, che è stata realizzata in legno. Per questo motivo, dobbiamo aspettare che l'umidità scenda al di sotto del 18 per cento. Ragionevolmente, lo studentato dovrebbe essere accessibile nel giro di quattro mesi". 130 saranno i posti letto, tante sale studio e cucine in comune a disposizione degli studenti per un totale di 11 milioni di investimento.

 

Il viso di Valeria, dal dolce sorriso, è diventato con lei un simbolo della lotta al terrore. Il liceo artistico 'Vittoria' ha donato in quest'occasione il ritratto della giovane, eseguito dalla studentessa Caterina Stella, che sarà collocato all'interno dello studentato. Un'attualissima Monna Lisa con il compito di vegliare su studenti e studentesse dell'Università di Trento, nella speranza di muovere i più a una riflessione sulla sua vita finita troppo presto e sugli inermi, vittime del terrore.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 January - 12:13

Al gestore del bar la sanzione di 400 euro perché ha violato le disposizioni che impongono di non poter ricevere alcun cliente dopo le ore 18 all’interno del locale.  I controlli messi in campo da una task force interforze, voluta dal Questore di Trento, composta da agenti della Polizia di Stato, della Polizia Locale di Trento e della Guardia di Finanza che ha passato al setaccio i locali pubblici della città

24 January - 12:12

Una squadra composta da 10 alpinisti nepalesi è stata la prima a conquistare la vetta del K2 in inverno, non era mai successo prima: Nessuna avidità ma solo solidarietà – afferma Nirmal Purja che ha guidato la spedizione – il riscaldamento globale e il cambiamento climatico sono una delle sfide più importanti che il mondo sta affrontando in questo momento. Se ci uniamo possiamo rendere tutto possibile”

24 January - 11:24

Con 412 contagi su 5.890 test analizzati il rapporto contagi/tamponi si attesta al 7%. Purtroppo si contano anche 4 decessi legati al Covid mentre sale il numero di persone ricoverate, sia nei normali reparti ospedalieri che nelle terapie intensive

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato