Contenuto sponsorizzato

Truffa e vendita in nero di medicinali, 11 farmacisti trentini rinviati a giudizio

L'accusa è quella di truffa ai danni dello stato ma è contestata anche l'associazione a delinquere. Il tutto è partito da un'indagine della Guardia di Finanza nell'ottobre scorso

Pubblicato il - 19 October 2018 - 10:04

ROVERETO. Sono undici i farmacisti trentini rinviati a giudizio con l'accusa di di truffa a danni dello stato ma è contestata anche l'associazione a delinquere. Le persone coinvolte operano tra Mori e i dispensario di Marco.

 

Il processo inizierà a gennaio e arriva dopo le indagini portate avanti dalla Guardia di Finanza di Trento che ha scoperto come i farmacisti richiedevano rimborsi per l'avvenuta consegna a pazienti di farmaci e presidi sanitari in realtà mai consegnati ma trattenuti dalla farmacia e venduti in nero a terzi oppure chiedevano rimborsi di presidi medici consegnandone a chi ne aveva diritto quantità inferiori. (QUI L'INCHIESTA COMPLETA)

 

Le indagini hanno portato all'individuazione di un vero e proprio sistema di frode attuato da due farmacie di Mori (TN) e un Dispensario di Marco (TN) facenti capo a un’unica società, anch’essa con sede a Mori (TN), intestata ai proprietari delle farmacie.

 

Il processo, come già detto, partirà a gennaio.

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
02 febbraio - 12:39
Un 70enne è stato salvato dai carabinieri e dal personale sanitario della Croce Bianca nel comprensorio "Belvedere" in val di Fassa. Lo sciatore [...]
Cronaca
02 febbraio - 13:13
Le irregolarità sono state rilevate nel corso dei controlli portati avanti dalle forze dell'ordine con l'ispettorato del lavoro nell'Alto [...]
Ambiente
02 febbraio - 13:09
Il Servizio Bacini montani è intervenuto in località “Plaza” per realizzare “con criteri di urgenza” un tomo di contenimento dei liquami [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato