Contenuto sponsorizzato

Nello stomaco 18 ovuli di eroina, 30enne bloccato in stazione

A seguito dei risultati positivi della Tac il ragazzo ha ammesso di essere un corriere confermando che trasportava 18 ovuli per circa 210 grammi di eroina

Pubblicato il - 02 maggio 2019 - 12:11

ALA. Trasporta nello stomaco 18 ovuli per circa 210 grammi di eroina. Ad essere arrestato questa volta è stato un ragazzo nigeriano trentenne bloccato dalla polizia all'interno dell'atrio della stazione di Ala.

 

L'operazione è avvenuta nel corso delle attività di contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, nell’ambito dei trasporti urbani ed extraurbani, compresi i treni provenienti dall’estero e da Verona.

 

Il giovane era appena arrivato da Verona a bordo di un treno. All’atto del controllo gli investigatori oltre a notare un suo ingiustificato nervosismo hanno registrato alcune anomalie nei documenti. Per questo gli agenti hanno deciso di accompagnarlo al commissariato di Rovereto dove è stato sottoposto ai rilievi dattiloscopici e alla verifica dei documenti di identificazione.

 

Considerato anche i numerosi arresti avvenuti a Trento e Rovereto di “ovulatori” nigeriani, provenienti sia dalla Germania che dal Veneto e il conseguente sequestro di diversi chili di cocaina, si è poi deciso di sottoporre l’uomo ad una Tac per comprendere se trasportasse della sostanza stupefacente.

All’esito positivo degli esami radiologici il ragazzo ha ammesso di essere un corriere confermando che trasportava 18 ovuli per circa 210 grammi di eroina.
 

Per tale motivo, il nigeriano con regolare permesso di soggiorno per lavoro subordinato, è arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 novembre - 04:01

Mentre i positivi continuano a scendere, per la comunicazione ufficiale, siamo andati ad analizzare i dati completi per capire se anche i positivi agli antigenici calano. Ecco il focus su una decina di comuni con il confronto rispetto a una settimana fa. Ebbene se Pergine ha ridotto i contagiati attivi di 129 unità e Baselga di Piné è scesa, fortunatamente, sotto il 3% soglia critica per la ''zona rossa'' in molte altre realtà il totale di positivi è aumentato per un dato globale che si mostra stabile 

23 novembre - 20:20

Sono 476 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 50 in alta intensità. Sono stati trovati 93 positivi a fronte dell'analisi di 1.484 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,3%

23 novembre - 19:10

Ecco come cambiano le regole di comportamento se in casa qualcuno avverte dei sintomi legati al coronavirus. La “regola dei 21 giorni” di isolamento e le altre istruzioni, l’Apss: “Le persone asintomatiche dei servizi essenziali continueranno a lavorare con la mascherina, poi in quinta giornata faranno un tampone”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato