Contenuto sponsorizzato

Sede della Cgil 'devastata'? E' l'ennesima fake news. Il sindacato: ''Faremo un esposto all'Ordine dei Giornalisti''

I fatti sono accaduti venerdì. Il sito, già conosciuto per altre fake news, non si è preoccupato di verificare la notizia nemmeno dopo la smentita arrivata dal sindacato. Ianeselli: "Non ci hanno nemmeno contattato per sapere cosa è successo. Chi fa cattivo giornalismo non dovrebbe essere condiviso ed invece quello che scrive questo sito viene rimbalzato in rete anche dal presidente della Provincia''

Di Giuseppe Fin - 26 March 2019 - 20:32

TRENTO. Nessuna sede della Cgil è stata devastata da qualche “anziana furibonda”. La notizia diffusa lunedì dalla solita “Voce...” si è rivelata l'ennesima fake news. Sarebbe bastato, infatti, alzare il telefono e contattare il sindacato di via Muredei per risparmiarsi un'altra figuraccia e anche un altro esposto all'Ordine dei giornalisti che il segretario Franco Ianeselli ha deciso di fare.

 

“E' vergognoso quello che è successo – ci spiega Ianeselli – perché non vi è stato alcun danno alla sede e chi ha fatto quell'articolo non si è degnato di sentirci prima di pubblicarlo. E' la dimostrazione di un certo modo di fare che nulla ha a che vedere con il giornalismo e che preoccupa”.

 

Veniamo a quello che è successo ieri. Negli uffici della funzione pubblica del sindacato Cgil in via Muredei si è presentata una signora di circa 50 anni in uno stato di alterazione. Arrivata in sede ha iniziato a gridare accampando problemi di vario genere con il sindacato e con la comunità trentina.

 

“Trovandosi davanti questa persona – ha spiegato Ianeselli - i funzionari sindacali presenti sul posto hanno tentato di calmarla cercando di seguire un certo filo di argomentazione senza però riuscirci”.

 

Nessuno ha devastato la sede e nessuno ha provocato danni particolari. Vista la situazione di grande difficoltà e le problematiche dimostrate della signora si è però deciso, dopo qualche ora, di chiamare il 112. Sul posto sono arrivati poi alcuni agenti della polizia locale.

 

“Siamo rimasti molto colpiti – ha spiegato il segretario della Cgil - dallo stato in cui versava questa donna e dal dolore psichico enorme che provava e per questo abbiamo cercato di aiutarla”.

 

Questi sono i fatti che sono successi all'interno della sede della Cgil. Nulla a che vedere con le “devastazioni” o con altri particolari irreali con i quali qualcuno è riuscito a condire una fake news per darla poi in pasto ai leoni da tastiera.

 

Come già detto, non è stata sentita nessuna delle parti interessate. Tanto meno considerata la nota di smentita dello stesso sindacato in cui è stato scritto: "La sede della Cgil del Trentino non è stata devastata né ha subito danni. Questo pomeriggio una persona di mezza età, in un evidente stato psichico alterato, si è rivolta agli uffici della Funzione Pubblica.  Visto lo stato della persona i funzionari sindacali hanno fatto intervenire gli agenti della polizia locale e il 112 che si sono presi  cura della signora, intervenendo sul suo stato e sedandola". Alla faccia della deontologia.

 

“E' stata fatta una notizia e un titolo – spiega Ianeselli – che nulla hanno a che vedere con la realtà dei fatti che sono successi. Faremo sicuramente un esposto all'Ordine dei giornalisti. Tra l'altro, un collega della Cgil ha commentato la notizia nella pagina Facebook di questo sito e il suo commento è sparito”.

 

Non è la prima volta che la solita “Voce...” pubblica notizie che non corrispondono al vero. Di esempi se ne possono fare tanti, da un feto inesistente abbandonato in un cassonetto fino ad arrivare addirittura a riprendere bufale vecchie già smentite perché la guerra tra poveri va sempre alimentata (Solo per citarne alcune).

 

“Chi fa cattivo giornalismo – conclude Ianeselli – non dovrebbe essere condiviso ed invece qui quasi quotidianamente quello che viene scritto da questo sito viene rimbalzato in rete dal presidente della Provincia. Questa è la nostra valutazione che riguarda il senso delle istituzioni che qualcuno sembra non avere”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 4 agosto 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
05 agosto - 17:05
Nella relazione del Servizio geologico della Provincia, dice il consigliere del Partito Democratico: "Si evidenzia il rischio di caduta massi e si [...]
Cronaca
05 agosto - 18:18
In seguito agli smottamenti, restano chiuse al traffico la strada statale del Brennero e la linea ferroviaria del Brennero a Prato Isarco. I [...]
Cronaca
05 agosto - 16:57
Sono stati analizzati 2.134 tamponi tra molecolari e antigenici. Ci sono 11 persone in ospedale, 1 paziente in terapia intensiva
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato