Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, c'è chi continua a gettare l'immondizia per strada. La polizia locale: "Vi sanzioneremo''

Gli agenti della Polizia delle Giudicarie: ''Anche nelle ultime ore diversi casi. Siamo impegnati a far rispettare le regole dei decreti sul coronavirus ma ogni trasgressione di altro genere sarà sanzionata''

Pubblicato il - 14 marzo 2020 - 16:09

TIONE. “Siamo in una situazione di emergenza ma le multe per queste persone arriveranno a breve. Non possiamo creare altre situazioni di allarme”. Questo il messaggio della polizia delle Giudicarie che negli ultimi giorni e anche nelle ultime ore sta assistendo a diversi casi di persone che gettano l'immondizia fuori dagli appositi spazi.

 

Uno di questi è successo a Tione dove una persona è arrivata vicino all'isola ecologia e poi ha gettato l'immondizia fuori dagli spazi. La situazione è stata ripresa dalle telecamere e per gli agenti della polizia locale è bastato visionare le immagini per riuscire a individuare il trasgressore.

 

Ma questo è solo uno dei casi avvenuti in queste ore perché, da quando riferisce la polizia delle Giudicarie, sarebbero almeno altri quattro gli episodi simili. “Magari i Crm sono chiusi – spiegano gli agenti – ma questo non vuol dire che si può gettare l'immondizia dove si vuole”.

 

Infine l'avvertimento: “In queste ore stiamo mettendo in campo tutte le nostre forze per i controlli sul territorio per far rispettare le regole che cercano di limitare i contagi da coronavirus. Le persone, però, sappiano che ogni genere di trasgressione sarà perseguita”.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 20:30

Se le incertezze sono tante, tantissime, e il momento è delicato per l'emergenza Covid-19, le parole del presidente Maurizio Fugatti non aiutano a chiarire nulla o quasi. Non si capisce il senso di una conferenza stampa convocata in questo modo e di questo tenore per spiegare quanto succede in Trentino alla luce dell'ultimo Dpcm del premier Giuseppe Conte

25 ottobre - 20:07

Sono state poi registrate 12 positività tra bambini e ragazzi in età scolare e sono in corso le verifiche per procedere alla quarantena di altre classi, che attualmente riguarda 122 unità

25 ottobre - 19:16

La Provincia di Bolzano ha emesso una nuova ordinanza con valenza da lunedì 26 ottobre a martedì 24 novembre: bar e ristoranti potranno continuare a lavorare con gli orari attuali ma nuove restrizioni, mentre nelle scuole la didattica a distanza sarà portata solo nelle superiori al 50%. La misura più dura riguarda però il coprifuoco dalle 23 alle 5. In questo arco di tempo non ci si potrà muovere dal proprio domicilio se non muniti di autocertificazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato