Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, crolla l’economia trentina: il Pil cala del 13%, dalle entrate fiscali mancheranno 380 milioni di euro

Gli esperti indicheranno i settori prioritari su cui puntare con risorse che però si preannunciano scarse. Spinelli promette una manovra straordinaria, ma avvisa: “I redditi sono calati e i margini di azione esigui, entro la prossima settimana la Giunta presenterà la sua proposta”

Di Tiziano Grottolo - 14 aprile 2020 - 16:08

TRENTO. “Presto” e “bene” sono le parole d’ordine che si è data la Giunta per gestire il lockdown che sta danneggiando pesantemente l’economia trentina, questo quanto emerge dal confronto tra il presidente della Pat, Maurizio Fugatti, l’assessore allo sviluppo economico e lavoro Achille Spinelli e i membri della task force nominata per gestire l’emergenza coronavirus. Secondo le prime stime si calcola un calo del Pil trentino stimato tra l’11 e il 13% che si traduce in un calo delle entrate fiscali di circa 380 milioni di euro. “Entro la settimana prossima – ha promesso Spinelli – vogliamo chiudere la nostra proposta di manovra straordinaria”. Come spiegato dall’assessore al lavoro si tratterà di “una manovra multiapproccio, che dovrà prevedere azioni diverse per i diversi settori, non tutti colpiti allo stesso modo”.

 

La manovra che la Giunta dovrebbe presentare entro la prossima settimana sarà vagliata dal Team Economico che riunisce gli esperti convocati dalla Provincia, il primo passo sarà quello di delineare gli scenari di breve e lungo periodo per poi individuare le misure più urgenti. L’assessore ha garantito che anche le minoranze saranno coinvolte “benché la stesura della manovra resterà naturalmente in capo alla maggioranza”. L’assunto di partenza, ribadito più volte nel corso dell’incontro, è che ci si trova di fronte a scenari nuovi e di difficile comprensione. Gli esperti indicheranno le linee di tendenza e i settori prioritari su cui puntare, con risorse che però si preannunciano scarse, pur ricorrendo all’indebitamento e pur con gli aiuti che potranno arrivare dallo Stato e per suo tramite dall’Europa. 

 

 

 

 

I due gruppi di esperti nominati dalla Provincia, confluiti nel Team Economico, stanno aiutando la Giunta a definire il quadro generale, nell’immediato e sul medio-lungo periodo, relativo agli aspetti economico e sociali al fine di formulare una proposta di manovra economica corretta ed efficace, in coerenza con quanto verrà deciso a livello nazionale. “Il confronto di oggi con i gruppi consiliari è molto importante – ha detto a sua Fugatti – per condividere quanto già messo a fuoco dagli esperti con le categorie economiche e gli enti locali. Un momento che non rimarrà isolato, ma che si colloca all’interno di un percorso”.

 

Dalle prime anticipazioni offerte dall’assessore Spinelli, dovrà essere una manovra che punta ad incentivare azioni di rete e aggregazioni, e che agirà sulla leva del credito, anche con l’aiuto di Cassa del Trentino, e su quella fiscale, nella consapevolezza che i redditi sono calati ed i margini di manovra esigui. La Provincia è consapevole fin d’ora anche di un’altra cosa: molte situazioni sono cambiate, per effetto della pandemia, e non ritorneranno alla condizione preesistente. Ad esempio: lo smart working a cui una parte consistente dell’apparato burocratico-amministrativo provinciale ha dovuto ricorrere in queste settimane ha fatto capire a tutti che si può lavorare diversamente, anche sul piano “fisico”, senza rinunciare ad efficacia ed efficienza.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 09:25

Andrea Villotti oltre ad essere il numero uno della società che si occupa di gestire il patrimonio immobiliare degli enti pubblici del Trentino (che, però, non pubblica il suo curriculum vitae nonostante i termini siano scaduti per l'Anticorruzione) è direttore emerito del Milton Friedman Institute e all'indomani del dpcm di Conte il suo direttore esecutivo ha comunicato che: ''Il nostro Istituto inizierà una incessante campagna per la disobbedienza fiscale al fianco di tutti quegli imprenditori colpiti da queste assurde misure che minano la convivenza civile''

27 ottobre - 10:14

Le forte precipitazioni in Alto Adige hanno portato anche a nevicate fino a mille metri. Il meteorologo Dieter Peterlin spiega come al Brennero siano stati già registrati fino a 30 – 40 centimetri di neve

27 ottobre - 09:38

Continuano a crescere i nuovi casi di Coronavirus in provincia di Belluno. Nelle ultime 24 ore sono ben 113 i contagi registrati, per un totale che così arriva a 1329 persone attualmente infette. Tanti, ancora, i decessi: sono 3, di cui 2 avvenuti nell'ospedale San Martino e 1 a Feltre

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato