Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, il direttore dell'Ufficio prevenzione: ''Ecco perché abbiamo sospeso le lezioni in cinque scuole. Una quarantina di persone in quarantena''. GUARDA I VIDEO

L’Apss ha contattato tutti i partecipanti al pellegrinaggio e posto sotto osservazione alcuni casi, 39 persone sono ora in quarantena. Ci si preoccupa in questa fase di monitorare i parenti dei quattro positivi: ci sono cinque nipoti, che sono studenti in altrettanti istituti. Da qui la scelta di sospendere le lezioni fino a lunedì 9 marzo alle scuole Galilei, de Gaspari, Sacra Famiglia, Salesiani per Trento e Marconi a Rovereto

Di Luca Andreazza e Giuseppe Fin - 03 marzo 2020 - 19:04

TRENTO. "Ieri sera (lunedì 2 marzo) sapevamo solo che la paziente era positivo, oggi siamo riusciti a ricostruire i contorni di contatti". Così Antonio Ferro, il direttore del Dipartimento di prevenzione, che aggiunge: "Controlli necessari per comprendere se fossimo in presenza di una situazione di endemia e quindi di una circolazione virale interna al Trentino oppure se fossero casi simili a quanto avvenuto con i turisti lombardi. I contagi sono dovuti a un gruppo esterno".

 

 

Come noto, l'83enne si è presentata all'ospedale Santa Chiara di Trento e sono scattati i protocolli per sintomi influenzali sfociati in polmonite interstiziale. "Da una decina di giorni - prosegue Ferro - eseguiamo i tamponi in presenza di un quadro piuttosto definito. Durate la notte e le prime ore di oggi abbiamo ricostruito i contatti e come è avvenuto il contagio dei pazienti".

 

Il contagio è avvenuto in un viaggio verso Assisi che si è svolto tra il 21 e il 23 febbraio. A bordo del pullman c'erano 42 persone e l'autista. "E' stato rispettato il protocollo, in primis per salvaguardare la catena ospedaliera e delimitare il focolaio. Oggi - aggiunge il direttore del Dipartimento di prevenzione - dopo aver ricostruito la situazione, abbiamo isolato i familiari delle persone risultate positive. Il caso indice è un frate che nei giorni precedenti il viaggio era stato molto nel nord Italia e avrebbe contratto il virus ma non sappiamo ancora esattamente in che luogo".

 

 

L’Apss ha, infatti, contattato tutti i partecipanti al pellegrinaggio e posto sotto osservazione alcuni casi, 39 persone sono ora in quarantena. Ci si preoccupa in questa fase di monitorare i parenti dei quattro positivi: ci sono cinque nipoti, che sono studenti in altrettanti istituti. Da qui la scelta di sospendere le lezioni fino a lunedì 9 marzo alle scuole Galilei, de Gaspari, Sacra Famiglia, Salesiani per Trento e Marconi a Rovereto per un totale di circa 3.500 studenti a fronte di 70 mila studenti.

 

"Continuiamo a controllare la situazione - spiega Ferro - verificare contatti per circoscrivere il cluster. Non abbiamo una endemia dal punto di vista statistico. Ci è stato chiesto un parere tecnico dall'amministrazione provinciale: un'estrema precauzione è stata quella di concentrarsi sulle scuole nelle quali questi ragazzi sono presenti e di tenerle chiuse fino alla fine del periodo di osservazione".

 

La Provincia invita alla normalità (Qui articolo). "Teniamo in considerazione la componente scientifica e la sensibilità dell'opinione pubblica. La nostra scelta è un messaggio di fiducia. Il 95% di studenti ritornati a scuola, segno di voglia di continuità e normalità. Ci assumiamo la responsabilità perché la scelta non è facile ma vogliamo infondere continuità alla società", conclude il presidente Maurizio Fugatti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 ottobre - 16:19

L'ordinanza della Regione Lombardia ha portato a rinviare le gare di Alto Garda, Bagolino e Caffarese, la Federcalcio trentina cerca una mediazione. Approfondimenti con i Comitati del Nord Italia per seguire linee guida omogenee 

19 ottobre - 16:55

Nel giorno successivo alla manifestazione che ha visto "forzare" le recinzioni del Centro faunistico del Casteller, due deputate pentastellate, Carmen Di Lauro e Doriana Sarli, hanno fatto un sopralluogo "per constatare la situazione dei 3 orsi". "Provincia e gestori ci negano l'accesso. Ora chiederemo ai carabinieri di accompagnarci"

19 ottobre - 15:57

Il passaggio di due tappe (il 21 ottobre da Bassano a Campiglio e il 22 da Pinzolo ai Laghi di Cancano) del Giro d'Italia numero 103 porterà alla modifica della circolazione sulle strade trentine. Stesso discorso per il "Giro E", manifestazione parallela organizzata per mercoledì 21 da Trento a Madonna di Campiglio. Ecco le tabelle di marcia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato