Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, il governo dispone la chiusura di discoteche e sale da ballo. Obbligo di mascherina per la movida

Questa la decisione del governo dopo l'impennata di contagi da Covid-19 registrata nell'ultima settimana. L'ordinanza entra in vigore da lunedì 17 agosto e avrà effetto almeno fino al prossimo 7 settembre. Il ministro Speranza: "La nostra priorità deve essere riaprire le scuole a settembre in piena sicurezza"

Di L.A. - 16 agosto 2020 - 19:44

ROMA. Le discoteche e le sale da ballo devono chiudere in tutta Italia. Questa la decisione del governo dopo l'impennata di contagi da Covid-19 registrata nell'ultima settimana. L'ordinanza entra in vigore da lunedì 17 agosto e avrà effetto almeno fino al prossimo 7 settembre.

 

Il provvedimento è stato preso dopo un vertice urgente tra l'esecutivo di Roma e i presidenti delle Regioni: "Sono sospese, all’aperto o al chiuso, le attività del ballo che abbiano luogo in discoteche, sale da ballo e locali assimilati destinati all’intrattenimento o che si svolgono in lidi, stabilimenti balneari, spiagge attrezzate, spiagge libere, spazi comuni delle strutture ricettive o in altri luoghi aperti al pubblico". Non sono ammesse deroghe con ordinanze regionali.


Preoccupa la movida, l'ordinanza dispone "l'obbligo di mascherina anche all’aperto dalle 18 alle 6 nei luoghi dove c’è rischio di assembramento". "I numeri del contagio in Italia, anche se tra i più bassi in Europa, sono in crescita. Non possiamo vanificare i sacrifici fatti nei mesi passati. La nostra priorità deve essere riaprire le scuole a settembre in piena sicurezza", commenta il ministro Roberto Speranza.
 

Un confronto con le Regioni che non è stato semplice. Alcuni governatori avevano chiesto di posticipare la chiusura di una settimana e lasciare alle singole Regioni la responsabilità di prevedere misure più restrittive, come avvenuto in Emilia-Romagna e Veneto, dove Stefano Bonaccini e Luca Zaia avevano disposto l'obbligo di mascherina e capienza dei locali dimezzata, mentre Calabria e Basilicata avevano già chiuso le discoteche. 

 

L'aumento dei casi e tanti ragazzi colpiti da coronavirus hanno portato però il governo a procedere nella direzione della chiusura. Dovrebbe essere già pronto un provvedimento di ristoro dei guadagni andati persi per i gestori..

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
21 aprile - 13:23
Accompagnati da Fulvio Flammini del sindacato Sbm, i giovani driver – avanguardia di un'ottantina di autisti - hanno tratteggiato ai consiglieri [...]
Cronaca
21 aprile - 13:33
E' enorme il cordoglio in Trentino in questi giorni per la scomparsa del noto imprenditore. Un punto di riferimento sul territorio provinciale, [...]
Cronaca
21 aprile - 11:57
A Bolzano nessun decesso registrato nelle ultime 24 ore, i molecolari che sono risultati positivi al coronavirus sono stati 90, mentre i tamponi [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato