Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Trentino, 147 classi in isolamento. Primo positivo a Luserna, ecco i 60 Comuni del contagio e dove sono avvenuti i 3 decessi

Ci sono 118 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 8 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 173 positivi a fronte dell'analisi di 3.132 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

Di Luca Andreazza - 29 ottobre 2020 - 20:14

TRENTO. Ci sono 9.148 casi e 500 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus, sono 6.982 i guariti da inizio emergenza e 1.666 gli attuali positivi. Sono stati, purtroppo, comunicati 3 decessi (un ospite di Rsa) tra Mezzolombardo, Riva del Garda e Rovereto. Il bilancio è di 29 morti in 20 giorni e 30 vittime in questa seconda ondata di Covid-19 (Qui articolo).

 

Ci sono 118 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 8 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 173 positivi a fronte dell'analisi di 3.132 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%.

 

Tra i nuovi contagiati, 98 persone presentano sintomi. Inoltre 3 casi hanno tra 0-5 anni, 11 tra 6-15 anni e 59 sono di 70 e più anni. Oggi sono state riscontrate 18 nuove positività di bambini e ragazzi in età scolare, le autorità sanitarie sono in fase di ricostruzione per comprendere eventuali misure di quarantene. A ieri erano 147 le classi in isolamento. C'è preoccupazione per l'aumento dell'età media degli infetti (Qui articolo), mentre l'Apss prepara una riorganizzazione del sistema (Qui articolo).

 

Sono 62 i nuovi positivi a Trento che si porta a 1.688 casi da inizio epidemia. A questi si aggiungono 10 contagi a Rovereto (460 casi). Sono invece 7 le infezioni a Riva del Garda (226 casi) e Arco (418 casi).

 

Sono 5 i contagi a Castello Tesino (13 casi), 4 a Ville d'Anaunia (64 casi), 3 a Pergine (507 casi), Borgo Valsugana (78 casi) e Predaia (53 casi).

 

Ci sono 2 contagi a Mezzolombardo (141 casi), Levico (181 casi), Cles (127 casi), Baselga di Pinè (125 casi), Cavalese (100 casi), Tione (85 casi), Ala (75 casi), Malè (53 casi), Altopiano della Vigolana (44 casi), Civezzano (41 casi), Spiazzo (37 casi), Calliano (27 casi), Drena (17 casi) e Bieno (6 casi). 

 

E ancora 1 positivo a Lavis (212 casi), Ledro (176 casi), Dro (111 casi), Bleggio Superiore (87 casi), Vermiglio (80 casi), Sella Giudicarie (78 casi), Mori (76 casi), Cavedine (68 casi), Tesero (64 casi), Castello-Molina di Fiemme (61 casi), Brentonico (60 casi), San Michele all'Adige (60 casi), Caldonazzo (51 casi), Ville di Fiemme (51 casi), Nomi (38 casi), Novella (37 casi), Castel Ivano (30 casi), Avio (29 casi), Terre d'Adige (28 casi), Volano (28 casi), Aldeno (25 casi), Peio (24 casi), Ziano di Fiemme (22 casi), Tre Ville (21 casi), Villa Lagarina (20 casi), San Lorenzo Dorsino (19 casi), Capriana (17 casi), Commezzadura (17 casi), Grigno (17 casi), Terzolas (14 casi), Livo (12 casi), Caldes (9 casi), Novaledo (9 casi), Castelnuovo (5 casi), Lona-Lases (3 casi), Ronzone (3 casi), Luserna (1 caso). Sono 4 i casi da assegnare.

 

Tassi di contagio. A Pellizzano è stato contagiato l'8,5% della popolazione, mentre a Pieve di Bono-Prezzo il 7%, segue Borgo Chiese a 6,6%. Poi Campitello di Fassa (6,2%), Bleggio Superiore (5,7%), Canazei (5,1%), Vermiglio (4,4%), Mazzin (4,3%) Cembra Lisignago (4%), Ledro (3,3%), Predazzo (3,2%), SpiazzoCanal San Bovo e Carzano (3%), Capriana e Drena (2,9%), Giustino, Valdaone, Nomi, San Giovanni di Fassa e Storo (2,8%), Cavedago e Sella Giudicarie (2,7%), Pinzolo Castello-Molina di Fiemme (2,6%). 

 

E ancora Caderzone Terme e Baselga di Pinè (2,5%), Cavalese Malè (2,4%), Soraga di Fassa, Tione, Mezzocorona, Lavis, Cavedine e Arco (2,3%), Besenello, Dro, Terzolas Levico (2,2%), Tesero Altavalle (2,1%), Ville di Fiemme, Sant'Orsola, Cis, Bedollo e Bondone (2%). Il tasso a livello provinciale è intorno all'1,6%. A Trento si registra 1,4%, Rovereto a 1,1%, Riva del Garda a 1,3% e Pergine a 2,4%.

 

Il bilancio complessivo in Trentino per l'emergenza è di 500 morti. A Trento sono state 50 le vittime da inizio emergenza, 35 a Pergine, 34 ad Arco, 33 a Rovereto, 30 a Ledro. Sono 20 i morti a Predazzo, 18 a Riva del Garda, 17 a Mezzolombardo, 16 a Dro e 13 a Cavedine Pieve di Bono-Prezzo, 12 a Pellizzano, 11 a Lavis, 10 a Baselga di Pinè, Borgo Chiese Nomi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 novembre - 18:28

Sono stati analizzati 740 tamponi, 176 i test risultati positivi. Molto alto il rapporto contagi/tamponi si attesta al 23,8%

30 novembre - 18:24

Il presidente della Provincia Maurizio Fugatti si è prestato per un'iniziativa benefica. Il suo volto, con tanto di citazioni dialettali tratte dalle conferenze stampa sul Covid, è stato stampato su delle magliette da un negozio di Trento, il cui ricavato sosterrà dei "regali in sospeso" per famiglie in difficoltà. Il web, nemmeno a dirlo, si è già scatenato

30 novembre - 15:44

Da Roma arriva il via libera per procedere con la fase 2 per la sperimentazione del vaccino contro il coronavirus dell'italiana Reithera. Tra il primo gruppo di volontari sani, tra 18 e 55 anni, che si sono sottoposti all'inoculazione c’è Mirian Fadelli: “Ho deciso di farlo perché credo fortemente nella scienza e nella medicina”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato