Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Trentino, l'epicentro del focolaio è Rovereto, ma 5 casi a Mori e 4 contagi anche a Villa Lagarina. I casi Comune per Comune

Il totale è di 5.581 casi e 470 decessi in Trentino da inizio emergenza coronavirus. Il focolaio di Pergine sembra sotto controllo, quello di Rovereto si riflette sull'area circostante

Di Luca Andreazza - 25 luglio 2020 - 19:43

TRENTO. Ci sono 5.581 casi e 470 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati quasi 1.500 tamponi e due sono risultati positivi (Qui articolo).

 

Non sono stati registrati decessi, il totale è quindi di 470 morti legati a Covid-19 in questa epidemia. A Trento sono state 48 le vittime da inizio emergenza, 34 a Pergine Arco, 31 a Rovereto, 30 a Ledro. Sono 20 i morti a Predazzo, 16 a DroMezzolombardo Riva del Garda e 13 a Cavedine Pieve di Bono-Prezzo, 12 a Pellizzano, 11 a Lavis, 10 a Borgo Chiese Nomi.

 

Ci sono 2 pazienti ricoverati nelle strutture ospedaliere del territorio, nessuno però è fortunatamente in terapia intensiva. Sono 5.023 i guariti. Rispetto al 7 luglio scorso sono stati registrati 73 nuovi contagiati. Dopo il monitoraggio del cluster di Predazzo (Qui articolo), questo periodo è stato caratterizzato da diversi giorni a doppio zero e numeri bassi. Negli scorsi giorni è poi scoppiato il focolaio a Rovereto e 64 casi sono riferibili all'infezione che si è diffusa all'interno della Bartolini (Qui articolo). 

 

L'area più colpita per questo motivo è quella della Vallagarina, mentre il focolaio di Pergine (265 casi totali), legato al rientro di un lavoratore dal Kosovo appare sotto controllo. La persona ha osservato regolarmente il periodo di isolamento nel rispetto delle norme e il contagio è in ambito familiare (Qui articolo). 

 

In questo periodo di tempo, 7-25 luglio, sono 42 i positivi a Rovereto che si porta a 261 casi da inizio epidemia, altri 5 contagiati a Trento (697 casi) e Mori (47 casi). 

 

Ci sono 4 contagiati a Villa Lagarina (9 casi), 3 positivi in quel di Ala (17 casi) e Brentonico (51 casi). Un nuovo infetto a Isera (10 casi), Nago-Torbole (19 casi), Predazzo (132 casi) e Spormaggiore (7 casi). 

 

Tassi di contagioPellizzano è stato contagio il 7,7% della popolazione, mentre a Pieve di Bono-Prezzo il 6,9%, segue Borgo Chiese a 6,6%. Poi Campitello di Fassa (6,2%), Bleggio Superiore (5,1%), Canazei (5%), Vermiglio (4,3%) e Mazzin (3,4%), Ledro (3,3%), Canal San Bovo (3%), Predazzo (2,9%), Valdaone e Storo (2,8%), Nomi, SpiazzoCavedago e San Giovanni (2,6%). 

 

E ancora Sella Giudicarie (2,4%), PinzoloGiustino e Caderzone (2,3%), Castello-Molina di FiemmeDrena Soraga (2,2%), Cavedine Arco (2,1%), Cavalese (2%). Il tasso a livello provinciale è di poco superiore all'1%. A Trento si registra 0,59%, Rovereto a 0,65%, Riva del Garda a 0,98% e Pergine a 1,2%.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 settembre - 14:36

Il presidente del Patt è stato sconfitto a Campodenno per 10 voti dal sindaco uscente. L'affluenza al voto è stata del 69,14%

22 settembre - 13:40

Delle 98 sezioni ne sono state scrutinate 10. Il dato è dunque molto parziale ma sono i primi voti ''veri'' che si possono misurare. Ecco come sta andando

22 settembre - 13:59

Affermazione netta per il candidato del Centrosinistra Graziano Luzzi che a Isera si è imposto con il 56,83% delle preferenze. L’affluenza si è fermata al 66,15%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato