Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Trentino, registrati 25 casi in 48 ore a Pergine. Un nuovo positivo a Rumo e Moena. Sono 24 i Comuni del contagio

Nelle ultime 24 ore non sono stati registrati fortunatamente decessi legati a Covid-19, ma 6 persone in più devono ricorrere alle cure del sistema sanitario provinciale

Di Luca Andreazza - 18 ottobre 2020 - 20:09

TRENTO. Ci sono 7.467 casi e 482 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus, sono 6.165 i guariti da inizio emergenza e 820 gli attuali positivi. Nelle ultime 24 ore non sono stati registrati fortunatamente decessi legati a Covid-19, ma 6 persone in più devono ricorrere alle cure del sistema sanitario provinciale.

 

Ci sono, infatti, 42 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva. Sono stati trovati 48 positivi a fronte dell'analisi di 816 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 5,88%, contagiato un bimbo tra 0-5 anni e 3 infetti tra 6 e i 15 anni, mentre 8 infezioni sono state registrate nella fascia over 70 anni. Sono attualmente 46 le classi attualmente in quarantena ma le autorità sanitarie approfondiscono la situazione dopo gli ultimi contagi tra i giovani in età scolare (Qui articolo).

 

Una situazione particolarmente monitorata è quella della Rsa di Montagnaga, qui il contagio si è allargato ulteriormente, mentre un'altra casa di riposo attenzionata è quella della casa di riposo a Malè (Qui articolo). Non sono state segnalate infezioni a Cembra Lisignago, focolaio partito da una festa di laurea e per cercare di fronteggiare una diffusione importante del coronavirus sono scattati obblighi, divieti e raccomandazioni (Qui articolo).

 

Sono 8 i nuovi positivi a Trento che si porta a 1.160 casi da inizio epidemia. A questi si aggiungono 10 contagi a Pergine che fa registrare 25 infezioni in 48 ore (372 casi). 

 

Ci sono 3 nuovi contagi a Calceranica (11 casi), 2 quelli a Civezzano (20 casi) e Rovereto (362 casi). E ancora 1 positivo a Altopiano della Vigolana (21 casi), Baselga di Pinè (90 casi), Bleggio Superiore (81 casi), Caldonazzo (20 casi), Cavareno (7 casi) e Cles (99 casi).

 

C'è 1 nuovo contagio anche a Dro (104 casi), Folgaria (21 casi), Lavis (175 casi), Levico (161 casi) e Mezzolombardo (130 casi), Moena (38 casi), Pellizzano (64 casi), Predaia (34 casi), Roncegno (23 casi), Rumo (2 casi), Telve di Sopra (6 casi), Tenna (16 casi) e Volano (23 casi). Ci sono 4 casi ancora da assegnare.

 

Tassi di contagio. A Pellizzano è stato contagiato l'8,1% della popolazione, mentre a Pieve di Bono-Prezzo il 6,9%, segue Borgo Chiese a 6,6%. Poi Campitello di Fassa (6,2%), Bleggio Superiore (5,2%), Canazei (5,1%), Vermiglio (4,3%), Cembra Lisignago (3,7%) e Mazzin (3,4%), Ledro (3,3%), Predazzo (3,1%), Canal San Bovo (3%), Valdaone, Nomi Storo (2,8%), Carzano (2,7%), SpiazzoCavedago e San Giovanni (2,6%). 

 

E ancora Sella Giudicarie Castello-Molina di Fiemme (2,5%), Pinzolo, Giustino Drena (2,4%), CavaleseCaderzoneSoraga e Castel Condino (2,3%), ArcoCapriana Cavedine (2,2%), LevicoDroMezzocoronaTione, Tesero e Bondone (2%). Il tasso a livello provinciale è intorno all'1,3%. A Trento si registra 0,95%, Rovereto a 0,87%, Riva del Garda a 1,1% e Pergine a 1,6%.

 

Oggi non sono state comunicate vittime, il bilancio resta a 482 decessi da inizio emergenza. A Trento sono state 49 le vittime da inizio emergenza, 34 a Pergine Arco, 31 a Rovereto, 30 a Ledro. Sono 20 i morti a Predazzo, 17 a Riva del Garda, 16 a Dro Mezzolombardo e 13 a Cavedine Pieve di Bono-Prezzo, 12 a Pellizzano, 11 a Lavis, 10 a Borgo Chiese Nomi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 19:34

Nella serata di ieri il Gattogordo di Trento è stato teatro di una discussione animata tra il proprietario Villotti e un gruppo di carabinieri, poliziotti e finanzieri. Secondo questi ultimi, dalle 20 il ristorante non può servire ai tavoli solamente bevande. L’oggetto del dibattito è la parola “attività” di ristorazione, che ha generato non poca confusione

31 ottobre - 18:56

In valore assoluto i dati più alti si registrano nei centri più popolosi (che è quello che sarebbe dovuto succedere anche nella prima ondata) e quindi dei 390 casi totali ben 208 sono concentrati tra Trento (127), Rovereto (56), Pergine (15) e Riva del Garda (10)

31 ottobre - 18:21

Il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, ha firmato le nuove ordinanze per i Comuni-Cluster valide per 14 giorni. Ai Comuni di Laives, Malles, Sarentino, Campo di Trens e Racines si aggiungono oggi anche Sluderno, Glorenza, Tubre, Gargazzone, Val di Vizze e Rasun-Anterselva

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato