Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, mai così tanti positivi in Alto Adige: 269 in 24 ore (più del doppio del picco di marzo). Ci sono 500 persone in più in isolamento

Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 10% perché i test eseguiti sono stati oltre 2.800. Dato in linea con quello rilevato ieri nel vicino Trentino dove, però, si contano molti più morti (dalla seconda ondata sono già 18 contro i 3 di Bolzano)

Di L.P. - 23 October 2020 - 11:18

BOLZANO. Sembra inarrestabile la crescita del coronavirus in Alto Adige dove anche oggi si conta un picco dei contagi: 269 positivi con 2.824 tamponi. Per un rapporto contagi/tamponi di poco inferiore al 10% (9,5%) e, purtroppo, in linea con quello del vicino Trentino che ieri contava 153 contagi con soli 1.231 tamponi fatti e con un rapporto contagi/tamponi sul 12% e con la giornata di ieri quando era al 10,7% in Alto Adige.

 

Ma se il livello di contagio, in numeri assoluti, non è mai stato così alto, addirittura più che doppio rispetto al picco di marzo quando al massimo si erano contati 123 contagiati il 29 marzo, a Bolzano, però, le cose vanno meglio sul fronte decessi: 0 anche oggi per un totale di 3 morti con Covid-19 nella seconda ondata contro i 18 di Trento (addirittura 17 in soli 13 giorni). E se in Trentino il presidente Fugatti non perde occasione per ricordare che le terapie intensive sono vuote (ieri un solo ricoverato), in Alto Adige si usano ed oggi sono 8 le persone ricoverate in rianimazione, stazionarie da ieri.

 

Sono stabili anche i ricoveri in ospedale: 106 in totale tra normali reparti ospedalieri e strutture private convenzionate. Otto in più, invece, i pazienti Covid in isolamento nella struttura di Colle Isarco (33 il totale ad oggi). Crescono anche le persone in isolamento domiciliare: sono 500 in più in 24 ore per un totale di 6.055 unità. A livello provinciale ad oggi (23 ottobre) sono stati effettuati in totale 213.835 tamponi su 110.930 persone.

 

I numeri in breve:

Tamponi effettuati ieri (22 ottobre): 2.824

Nuovi casi positivi: 269

Numero delle persone testate positive al coronavirus: 5.549 

Numero complessivo dei tamponi effettuati: 213.835 

Numero delle persone sottoposte al test: 110.930 (+1.587)

Pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri: 96

Pazienti Covid-19 ricoverati nelle strutture private convenzionate: 10

Pazienti Covid-19 in isolamento nella struttura di Colle Isarco: 33

Numero di pazienti Covid ricoverati in reparti di terapia intensiva: 8

Decessi complessivi (incluse le case di riposo): 296 (+0) 

Persone in isolamento domiciliare: 6.055 (delle quali 20 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta)

Persone che hanno concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare: 23.888 (delle quali 1.511 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta)

Persone alle quali sinora sono state imposte misure di quarantena obbligatoria o isolamento: 29.943

Persone guarite: 2.940 (+5). A queste si aggiungono 939 (+ 1) persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate per due volte negative al test. Totale: 3.879 (+6)

Collaboratori dell'Azienda sanitaria positivi al test: 269 (+0), 232 guariti (+0, dopo un controllo questa cifra è stata corretta; due collaboratori hanno lasciato il servizio prima di essere guariti e quindi non compaiono nel numero totale dei collaboratori guariti)  
Medici di medicina generale e pediatri di libera scelta positivi: 16 (15 guariti)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 December - 18:30

Il Trentino chiede date certe al Governo e ribadisce la sua volontà di aprire gli impianti, ovviamente ai turisti prima che ai residenti. Intanto però oggi si contano altri 8 morti e il totale della seconda ondata sale a 257 mentre le persone in terapia intensiva restano 44 

01 December - 19:16

Da oggi tutti i pazienti oncologici che hanno la necessità di sottoporsi alle sedute di chemioterapia, ma anche di ricevere supporto psicologico, devono recarsi al Santa Chiara. "Il tema sanità è sempre stato cavalcato delle varie forze politiche di governo e quando nel 2018 sentivo parlare di cambiamento mi chiedevo a che cosa si alludesse. Ora l’ho capito: cambiamento per la Giunta significa togliere servizi, significa risparmiare, significa tagliare, significa sanità Trento-centrica"

01 December - 19:49

Sono 450 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 156 positivi a fronte dell'analisi di 2.026 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,7%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato