Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, salta anche l’apertura della caccia. Le carabine trentine: “Non possiamo fare delle previsioni, attendiamo le decisioni del Governo”

La stagione venatoria avrebbe dovuto aprirsi l’1 maggio ma le restrizioni in vigore hanno congelato tutto. Non è chiaro se la situazione cambierà dopo il 4 maggio, il presidente dei cacciatori trentini: “Fintanto che ci saranno delle limitazioni queste saranno rispettate”

Di Tiziano Grottolo - 22 aprile 2020 - 16:19

TRENTO. In questo momento il 4 maggio è sicuramente una delle date più attese, un giorno che dovrebbe segnare uno spartiacque fra le limitazioni e l’agognata “libertà”. Eppure sia il presidente della Pat, Maurizio Fugatti, che il capo del Governo, Giuseppe Conte, rimangono cauti parlando di una riapertura graduale e un allentamento progressivo delle misure restrittive.

 

Ciò significa che il 5 maggio non sarà un “tana liberi tutti” ma è più ragionevole pensare che alcune restrizioni rimarranno in vigore, allo stesso tempo altre saranno cancellate o allentate.

 

A quanto pare anche la stagione venatoria rimarrà ferma al palo: infatti, stando a quanto riportato sui canali ufficiali della Pat, la stagione avrebbe dovuto prendere il via dall’1 maggio ma a causa delle restrizioni, almeno per il momento, le carabine rimarranno negli armadietti. Calendario alla mano, all’inizio del prossimo mese, si sarebbe potuto sparare a caprioli e cervi ma così non sarà.

 

 

 

 

“Tutto dipenderà dall’evolversi della situazione – conferma Stefano Ravelli, presidente dell’associazione cacciatori trentini – la caccia è soggetta alle decisioni che sono state prese nei confronti di tutte le altre attività”. Si ricorda che su tutto territorio provinciale è ancora vietato uscire a passeggio se non nelle immediate vicinanze della propria abitazione, pertanto non si possono percorrere sentieri di montagna e nemmeno fare escursioni nel bosco.

 

“Ci sono delle limitazioni – osserva Ravelli – e queste valgono anche per noi cacciatori. Al momento – prosegue – non possiamo fare delle previsioni e stiamo attendendo di conoscere le valutazioni fatte dal governo, da parte nostra attendiamo indicazioni nel frattempo rispettiamo le norme in vigore”. In ballo restano alcune questioni di carattere tecnico, legate alla sicurezza, ad esempio per le battute di caccia agli ungulati è obbligatorio l’accompagnamento da parte di un esperto accompagnatore e non è chiaro se e come dovranno essere rispettate delle distanza di sicurezza.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 13:55

Il vicepresidente della provincia di Bolzano ha fatto l'annuncio sui social. E pensare che in Trentino il primo cittadino del capoluogo è stato attaccato proprio dalla Giunta provinciale per la scelta presa ieri. Per Failoni ''danno enorme per l'economia della città di Trento e per l'immagine dell'intero Trentino''

20 ottobre - 11:45

I due consiglieri provinciali hanno sfoderato uno l'immagine del Grinch l'altro quella trita e ritrita del ''sindacalista di sinistra'' ma il capolavoro è dell'assessore al turismo che parla di ''danno enorme per l'economia della città di Trento e per l'immagine dell'intero Trentino''. Proprio lui autore della legge sulle chiusure domenicali nel momento dove serviva spingere al massimo l'economia e che ha direttamente bollato Trento e molte altre località come ''non turistiche''

20 ottobre - 11:25

Le due deputate pentastellate Doriana Sarli e Carmen Di Lauro sono riuscite "dopo quasi dieci ore di attesa" a entrare nel centro del Casteller. Giunte per "constatare la situazione dei 3 orsi", si erano viste negare l'accesso dalla Provincia e dai gestori, rivolgendosi allora ai carabinieri di Trento. "Abbiamo verbalizzato una denuncia. Gli orsi stanno bene ma gli spazi sono inadeguati. Devono essere liberati"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato