Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, scuole pronte in caso di sospensione delle lezioni: pronti un numero verde per i genitori e un piano didattico

Le scuole dovranno essere pronte in vista di un’eventuale sospensione delle attività didattiche in presenza. Varate anche le linee guida per la didattica digitale integrata in grado di affrontare la “massima emergenza sanitaria”. Attivato anche un numero verde per rispondere ai dubbi dei genitori

Di Tiziano Grottolo - 28 August 2020 - 16:26

TRENTO. In questo momento non è ancora chiaro come sarà possibile affrontare un eventuale ritorno dei contagi in Italia, alcuni esperti infatti non escludono che si possa prevedere delle chiusure differenziate per arginare eventuali situazioni a rischio dal punto di vista sanitario. L’unica cosa che resta da fare è attrezzarsi e prepararsi ad affrontare anche le situazioni più critiche.

 

È per questo che la Giunta, in caso di quella che viene definita “massima emergenza sanitaria” ha varato linee di indirizzo per la progettazione e l’organizzazione delle attività di didattica digitale integrata. Si tratta di una serie di indicazioni che saranno valide nelle scuole secondarie di II grado, in modalità anche complementare alla didattica in presenza, e in tutte le istituzioni scolastiche di qualsiasi grado, qualora emergessero necessità di contenimento del contagio tali da rendere necessaria una nuova sospensione delle attività didattiche in presenza.

 

 

Le linee guida prevedono che le scuole si adoperino per redigere un Piano scolastico per la didattica digitale integrata”, un documento dove saranno declinati i criteri, le modalità di programmazione e l’organizzazione di attività didattica digitale integrata in situazione di massima emergenza. Il documento fornisce approfondimenti sul quadro normativo di riferimento e delinea gli obiettivi da perseguire, gli strumenti da utilizzare e le metodologie per la verifica e la valutazione. Particolare attenzione viene riservata agli studenti con bisogni educativi speciali per i quali sono previsti interventi mirati in caso di lockdown.

 

L’obiettivo è quello di capitalizzare le esperienze di didattica online maturate durante il periodo di sospensione delle attività didattiche in presenza. Infatti, benché il Piano scuola preveda il regolare rientro in classe, l’ipotesi di una nuova sospensione delle lezioni non è da scartare. Nel frattempo la Provincia ricorda l’importanza di seguire scrupolosamente le regole anti-contagio quando ci si trova a casa, a scuola, al lavoro o durante gli spostamenti. Per agevolare il lavoro dei genitori la Pat, nei prossimi giorni, attiverà un numero verde (800 390 270) per rispondere ai quesiti specifici posti da strutture e famiglie (QUI maggiori informazioni).

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 aprile - 19:58
Trovati 85 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 130 guarigioni. Sono 1.367 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
18 aprile - 19:42
Da domani (19 aprile) in Trentino bar e ristoranti potranno effettuare il servizio ai tavoli all’aperto dalle 5 alle 18. Ecco tutte le nuove [...]
Cronaca
18 aprile - 19:27
E' enorme il cordoglio in Trentino, così come nel mondo del miele e della ristorazione. L'imprenditore è morto all'ospedale Santa Chiara di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato