Contenuto sponsorizzato

LE FOTO. Nella notte decine di interventi: il livello dell’Adige si ferma a 4,88 metri. In Vallagarina i vigili del fuoco monitorano l'evolversi della situazione

Vigili del fuoco mobilitati per monitorare il fiume Adige, nella notte a Villa Lagarina toccato il picco di 4,88 metri: “Il peggio è passato i dati stanno registrando un progressivo abbassamento del livello del corso d’acqua”

Di Tiziano Grottolo - 31 agosto 2020 - 10:47

VILLA LAGARINA. Il monitoraggio del fiume Adige continuerà per tutto il giorno “anche se il peggio è passato” commentano i vigili del fuoco. Infatti, i dati che arrivano dal Servizio di piena della protezione civile stanno registrando un progressivo abbassamento del livello del corso d’acqua.

 

Eppure durante la notte sono trascorse ore di apprensione dal momento che il livello dell’acqua stava raggiungendo una soglia critica. Verso le 22 i vigili del fuoco di Villa Lagarina sono passati di casa in casa mettendo in guardia la popolazione. D’altronde nel novembre 2018, quando il livello dell’Adige arrivò a 5,20 metri alcune abitazioni furono evacuate.

 

 

Questa volta il fiume si è fermato a soli, si fa per dire, 4,88 metri. Picco raggiunto intorno alle 1e15. Ad ogni modo non è stato necessario evacuare nessuno. Per affrontare la stessa situazione sono stati mobilitati praticamente tutti i corpi dei vigili del fuoco intorno all’Adige. Nogaredo, Nomi, Pomarolo e Aldeno solo per citare quelli della Destra Adige.

 

 

Diversi gli interventi per allagamento, ad esempio la galleria di Chiusole, fra Pomarolo e Nomi, è stata chiusa perché si era formata una grande pozza d’acqua. Il traffico è stato deviato verso la frazione di Chiusole (anche qui i pompieri sono dovuti intervenire per un allagamento). Nella campagne della zona si sono verificati alcuni smottamenti. Per monitorare la situazione, dalle 14 di ieri 30 agosto, a Villa Lagarina è stato aperto il Centro operativo comunale, attivato nei casi d’emergenza.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 novembre - 11:50

Sono stati analizzati 2.388 tamponi per 494 test risultati positivi e un rapporto contagi/tamponi che si attesta al 20,7%. Altri 3 morti, il bilancio sale a 228 vittime in questa seconda ondata, il totale è di 523 decessi da inizio epidemia

28 novembre - 04:01

La questione approda in consiglio provinciale con un'interrogazione di Luca Zeni. Post pro Trump (assistito da Gesù nella sua battaglia), uno su Linkedin dove qualificandosi come capo gabinetto della Pat scrive di essere in missione per chiedere la grazia per la cessazione del virus di Whuan e poi la ''Q'' sul profilo, l’hastag acronimo “WWG1WGA” usato dagli adepti di questa frangia dell'ultradestra che si rifà a un cattolicesimo reazionario che in America (ma anche in Italia) si sta facendo spazio. Il consigliere chiede chiarezza

28 novembre - 11:15

Anche Trento si è svegliata tappezzata dai manifesti delle "Mascherine tricolori". L'obiettivo, questa volta, è Amazon. Tra inviti a sostenere i commercianti locali e a boicottare il colosso dell'e-commerce, in messaggi intrisi di nazionalismo e cospirazionismo, dietro c'è sempre l'estrema destra

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato