Contenuto sponsorizzato

Per l’apertura delle scuole arriva il robottino anti-Covid: “Misura la temperatura e sanifica mani e piedi”

Un robottino per combattere il coronavirus nelle scuole d’infanzia, è questa l’idea brevettata da un’azienda per trasformare la misurazione della temperatura e la sanificazione delle mani in un gioco: “Con questo sistema per i più piccoli sarà più facile abituarsi alle procedure di sicurezza”

Pubblicato il - 10 September 2020 - 12:05

TRENTO. Fra pochi giorni le scuole riapriranno i battenti, un’apertura che arriva in un momento del tutto particolare e che dovrà fare i conti con la pandemia. Il timore di tutti è che nuovi e importanti focolai di coronavirus si sviluppino all’interno delle classi. Per far fronte all’emergenza le scuole, di ogni ordine e grado, si stanno organizzando fra linee guida, protocolli e nuove disposizioni.

 

La parola d’ordine è prevenzione, un tema su cui si è mossa l’azienda veneziana Sunrise, che ha realizzato un robottino anti-focolaio dedicato agli alunni più piccoli e ai disabili. Nella forma si presenta come un gioco dalle fattezze di un simpatico robot, capace di interagire con i bambini attraverso messaggi vocali. L’aspetto più importante però è che il piccolo robot è in grado di misurare la temperatura corporea sia dalla fronte o anche che dal polso. Inoltre sanifica mani e piedi nella modalità no-touch.

 

Se il dispositivo rileva un’anomalia, cioè una temperatura elevata, lo segnala con un suono e si colora tutto di rosso. “Questo robottino è stato appositamente pensato per i bambini dell’asilo, delle scuole materne e delle medie – spiega l’imprenditore Simone Tomasello, Ceo di Sunrise – al fine di rendere il controllo della temperatura, la disinfezione delle mani e dei piedi un gioco che diventerà poi per loro un’abitudine divertente”.

 

Tra le funzioni disponibili, anche quella per cui in tempo reale il responsabile della sicurezza avrà nel suo smartphone la situazione delle misurazioni degli accessi e di tutto quello che succede, una tecnologia avanzata che permette di prevenire all’istante i possibili focolai.

 

Il primo robottino anti-focolaio, realizzato in collaborazione con l’azienda Stylplex di San Giorgio nelle Pertiche, nel Padovano, è stato di recente installato in una scuola d’infanzia di Noventa Padovana. A quanto pare dopo questo primo test, le richieste del nuovo dispositivo anti-focolaio si sono moltiplicate, sia da altri istituti scolastici che da attività commerciali.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
17 aprile - 20:14
Trovati 88 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 159 guarigioni. Sono 1.413 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
17 aprile - 20:51
L'allerta è scattata a Piazzo di Villa Lagarina. In azione ambulanze, vigili del fuoco di zona e carabinieri. I giovani trasferiti in ospedale per [...]
Montagna
17 aprile - 20:17
Il tema è quello della realizzazione di una strada/sentiero anche per i disabili in Val di Mello in provincia di Sondrio ma vale per qualsiasi [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato