Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, ecco cosa si potrà fare nei prossimi giorni. Il 7 e 8 gennaio saremo in zona "gialla", mentre il weekend "arancione"

Negozi aperti o chiusi, spostamenti tra comuni e province, visite a familiari e amici: ecco tutti i dettagli su cosa si potrà fare nei prossimi quattro giorni in Trentino

Di L.B. - 07 gennaio 2021 - 16:10

TRENTO. Con la fine delle festività natalizie si è anche concluso il "calendario" di giorni rossi e arancioni che tutti noi avevamo memorizzato. E quindi da oggi, 7 gennaio, in poi cosa potremo fare?

 

Il Comune di Trento ci tiene quindi a fare chiarezza e a spiegare come ci potremo comportare nei prossimi giorni, in base alle restrizioni anti-Covid.

 

Oggi e domani, venerdì 8 gennaio, saranno giorni "gialli". Il coprifuoco sarà sempre alle dalle 22 alle 5, come siamo ormai abituati. Le scuole ripartiranno a buon regime, ad eccezione delle superiori, che per ora saranno organizzate con una divisione al 50 percento di studenti a casa e in classe. I negozi e i centri commerciali saranno aperti, così come ristoranti e bar, ma solo fino alle 18 (l'asporto sarà invece consentito fino alle 22).

 

Gli spostamenti saranno ammessi solo all'interno del territorio provinciale. Divieto quindi di uscire di regione e di raggiungere l'Alto Adige (salvo motivate ragioni di lavoro, salute o emergenze)

 

Per quanto riguarda invece i giorni sabato 9 e domenica 10, questi saranno "arancioni". Pertanto varrà sempre il coprifuoco 22-5. I negozi saranno aperto ma trattandosi di giornate prefestive e festive rimangono chiusi i centri commerciali, ad eccezione di alimentari, farmacie e tabacchi.

 

Bar e ristoranti rimarranno chiusi ma con possibilità di fare asporto fino alle 22. Si potrà uscire di casa liberamente ma rimanendo entro il territorio del comune; si potrà far visita ad amici e parenti all'interno del proprio comune di residenza: la polizia locale comunica che non sono previsti limiti al numero degli spostamenti all'interno del Comune stesso o del numero di persone. Gli spostamenti verso altri Comuni e in altri orari sono invece consentiti solo per motivi di lavoro, salute o necessità, quindi non per fare visita a parenti o amici. 

 

Vietato far visita a parenti o amici in Alto Adige o in Veneto a meno di non risiedere in un comune sotto i 5 mila abitanti, rimanendo però entro un raggio di 30 chilometri da casa. Si ricorda che sabato il mercato contadino di Piazza Dante avrà luogo.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 settembre
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cultura
16 settembre - 11:29
A partire dal 15 novembre l'attuale direttore del Centro Servizi Santa Chiara lascerà il proprio incarico. Andrà il Lombardia dove sarà [...]
Cronaca
16 settembre - 11:28
Secondo quanto ricostruito dai carabinieri il socio di una ditta di autospurgo è stato travolto dal suo stesso mezzo che era stato parcheggiato in [...]
Cronaca
16 settembre - 10:15
Erano da poco passate le 8 questa mattina quando sulla circonvallazione tra Bolognano e Arco una donna ha perso il controllo del suo veicolo [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato