Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, scatta la zona arancione, ecco le regole: spostamenti, seconde case, attività motoria, bar e ristoranti

Il Trentino è finito  in zona arancione, ecco cosa si può e cosa non si può fare: spostamenti solo all’interno del proprio Comune ma ci sono le deroghe per amici e parenti, e pure quelle per chi abita in un Comune sotto i 5.000 abitanti. Chiusi bar e ristoranti con alcune eccezioni, consentito l’asporto. Cambiano le regole per l’attività motoria e le celebrazioni

Di Tiziano Grottolo - 14 February 2021 - 21:07

TRENTO. Dopo l’ultimo monitoraggio sulla situazione epidemiologica legata al coronavirus sono state riviste le classificazioni di alcune Regioni, così laddove si è registrato un peggioramento il Ministero della Salute è intervenuto. Attualmente in zona arancione ci sono: Abruzzo, Liguria, Toscana, Alto Adige, Trentino, Sicilia (dal 16 febbraio zona gialla) e Umbria.

 

SPOSTAMENTI

In area arancione, è consentito spostarsi all’interno del proprio Comune rispettando gli orari del coprifuoco (che scatta alle 22 fino alle 5 del giorno successivo). Gli spostamenti verso altri Comuni sono consentiti esclusivamente per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. C’è la deroga per amici e parenti ma le Faq del ministero specificano: “in quest’area è consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata dello stesso Comune, tra le 5 e le 22, a un massimo di due persone, oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro”. Inoltre è permesso il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione. Sarà sempre possibile uscire con il proprio animale per soddisfarne le esigenze fisiologiche.

 

COMUNI SOTTO I 5.000 ABITANTI.

A chi vive in un Comune che ha fino a 5.000 abitanti è comunque consentito spostarsi entro i 30 chilometri dal confine del proprio Comune (quindi eventualmente anche in un’altra Regione o Provincia autonoma), anche per le visite ad amici o parenti. C’è però il divieto di spostarsi verso i capoluoghi di Provincia (QUI la mappa di Fbk che calcola per ogni Comune fin dove si può arrivare)

 

SECONDE CASE

Dal 16 gennaio 2021 è possibile fare rientro anche verso le seconde case, pure se si trovano in un’altra Regione o Provincia autonoma (persino da o verso le zone arancioni o rosse). Attenzione però, questa deroga non si applica a chi ha sottoscritto un titolo di godimento successivo al 14 gennaio, in altre parole non è possibile affittare una seconda casa oggi per trasferirvisi in questi giorni. Naturalmente, la casa di destinazione non deve essere abitata da persone che non appartengono al nucleo familiare convivente.

 

ATTIVITÀ COMMERCIALI, BAR RISTORANTI E STRUTTURE RICETTIVE

In quest’area è sempre vietato consumare cibi e bevande all’interno dei ristoranti e delle altre attività di ristorazione (compresi bar, pasticcerie, gelaterie etc.) e nelle loro adiacenze. I ristoranti che hanno stipulato delle convenzioni potranno continuare a servire il pranzo ma solo agli aventi diritto, cioè i lavoratori della società che ha sottoscritto l’accordo. Dalle 5 alle 22 è consentita la vendita con asporto di cibi e bevande: dalle 5 alle 18 senza restrizioni; dalle 18 alle 22 è vietata ai soggetti che svolgono come attività prevalente quella di bar senza cucina o commercio al dettaglio di bevande. La consegna a domicilio è consentita senza limiti di orario. È permessa, senza limiti di orario, anche la consumazione di cibi e bevande all’interno degli alberghi e delle altre attività ricettive, ma solo per i clienti alloggiati. Non sono previste limitazioni alle categorie di beni vendibili. Nelle giornate festive e prefestive sono chiusi gli esercizi commerciali presenti all'interno dei centri commerciali e dei mercati, a eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole.

 

ATTIVITÀ CULTURALI, EVENTI, CERIMONIE, RIUNIONI

Chiudono i musei (aperti in zona gialla) e pertanto non riaprono al pubblico nemmeno teatri e cinema. Le funzioni religiose con la partecipazione di persone si possono svolgere, purché nel rispetto dei protocolli sottoscritti dal Governo con le rispettive confessioni. Si potrà andare al cimitero per una sepoltura ma solo rispettando la distanza interpersonale ed evitando ogni forma di assembramento. Via libera alle manifestazioni ma solo in forma statica e con distanziamento.

 

ATTIVITÀ MOTORIA O SPORTIVA

Si potrà andare a caccia ma solo nel territorio del proprio Comune. Le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere e centri termali sono sospese, fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza per le attività riabilitative o terapeutiche e per gli allenamenti degli atleti, professionisti e non professionisti, che devono partecipare a competizioni ed eventi riconosciuti di rilevanza nazionale. È consentito recarsi presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, del proprio Comune o, in assenza di tali strutture, in Comuni limitrofi, per svolgere esclusivamente all’aperto l’attività sportiva di base. Gli impianti da sci sono chiusi. Per il resto valgono le regole sugli spostamenti.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 2 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
03 dicembre - 05:01
Sono moltissimi in queste settimane i bambini rimasti a casa dall'asilo con diverse patologie. Non solo virus sinciziale ma anche casi di otite, [...]
Cronaca
03 dicembre - 08:24
Gli acquirenti, dopo aver visionato i veicoli su internet si recavano per dei giri di prova in concessionaria. A quel punto consegnavano agli [...]
Cronaca
03 dicembre - 07:42
E' successo nel tunnel tra Laives e Bronzolo. Sulla dinamica esatta dell'incidente sono in corso le verifiche da parte dei carabinieri di Egna
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato