Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, la Francia prolunga il lockdown: bar e ristoranti chiusi fino a metà febbraio. Non aprono gli impianti sciistici

Dopo essere uscita dal secondo lockdown del 2020 a causa dell'emergenza Covid-19, la Francia è entrata in una fase di parziale riapertura, tutto però bloccato almeno fino a fine gennaio per quelle attività che non sono state riaperte per fronteggiare la diffusione. "Anche se il virus circola leggermente meno che nella maggior parte dei paesi vicini la situazione non è tornata alla normalità e resta fragile"

Pubblicato il - 07 gennaio 2021 - 18:59

PARIGI (Francia). Le attività attualmente bloccate in Francia restano chiuse almeno fino a fine gennaio. Questo l'annuncio del primo ministro francese, Jean Castex, nel corso di una conferenza stampa. 

 

Il coprifuoco dalle 18 già in vigore in 15 dipartimenti viene esteso in altri 10 territori. Restano chiuse "fino a nuovo ordine" anche le frontiere con la Gran Bretagna. Restano chiusi bar, ristoranti, cinema, musei e palestre. Non riaprono nemmeno gli impianti sciistici.

 

Dopo essere uscita dal secondo lockdown del 2020 a causa dell'emergenza Covid-19, la Francia è entrata in una fase di parziale riapertura.

 

"Anche se il virus circola leggermente meno che nella maggior parte dei paesi vicini - spiega Castex - la situazione non è tornata alla normalità e resta fragile. Il livello dei contagi nel nostro paese resta elevato, anzi tende a aumentare dalla metà di dicembre".

 

I bar e ristoranti, chiusi da ottobre, potrebbero attendere anche oltre la fine di gennaio, la prospettiva di una riapertura sembra rinviata almeno fino a metà febbraio.

 

C'è inoltre preoccupazione per le varianti di coronavirus inglese e sudafricana che potrebbero essere più contagiose.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 gennaio - 10:59

Numeri del contagio in aumento in Alto Adige, dove nelle ultime 24 ore i nuovi positivi sono 175, a fronte di un indice contagi/tamponi salito all'8,64%. Due i decessi, che portano il bilancio da inizio pandemia a 811, 517 solamente da settembre. Crescono ricoveri e terapie intensive

18 gennaio - 11:21

Si è verificata una collisione tra due vetture. I conducenti trasportati in ospedale. In azione la macchina dei soccorsi 

18 gennaio - 09:06

Nuovo lockdown fino al 7 febbraio. A partire dal 25 gennaio verrà imposto l'uso di mascherine Ffp2 nei negozi e sui mezzi pubblici, mentre il distanziamento fisico è aumentato a 2 metri. Kurz: "Non bisogna seguire l'esempio dell'Alto Adige. Non vale la pena riaprire solo per richiudere dopo dieci giorni in una situazione ancora peggiore"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato