Contenuto sponsorizzato

Covid19, l'Ordine dei medici di Trento pronto a sospendere 15 professionisti no vax. Ioppi: ''Per un medico c'è dovere etico e morale di vaccinarsi''

Nelle prossime ore l'Ordine dei Medici prenderà atto dei nomi comunicati dall'Azienda sanitaria e sospenderà i professionisti. Ioppi: "Sarà nostro compito verificare le singole situazioni e sollecitare per l'adesione alla campagna vaccinale"

Di G.Fin - 15 settembre 2021 - 18:09

TRENTO. Sono una quindicina i professionisti che l'Ordine dei medici di Trento è in procinto di sospendere secondo le disposizioni di legge perché non si sono vaccinati. Nelle prossime ore, con un consiglio straordinario, avverrà la presa d'atto da parte dell'ordine dei nomi che sono stati comunicati dall'Azienda sanitaria.

 

“Abbiamo ricevuto questo elenco dall'azienda sanitaria – ha spiegato il presidente Marco Ioppi - ed è una parte di coloro che risultano non vaccinati e per legge dobbiamo sospenderli dall'albo perché non possono essere a contatto con dei pazienti e correre il rischio di trasferire l'infezione”.

 

Man mano che l'azienda va a incrociare i dati, ha spiegato l'ordine, vengono comunicati i nomi dei medici che non hanno preso parte alla campagna vaccinale. “Credo che a breve – spiega sempre Ioppi – ne arriveranno altri. Fortunatamente non sono medici che vanno a creare problemi al servizio sanitario provinciale. In alcuni casi si tratta di persone che si sono trasferite in un altro Paese senza comunicare nuovi recapiti e non più raggiungibili, in altri casi persone in pensione”.

 

Nomi di medici che potrebbero andare ad interrompere servizi importanti perché dipendenti dell'Apss oppure medici di medicina generale o pediatri di libera scelta non ce ne sono nell'elenco.

 

“Da parte mia – spiega Ioppi - sono molto rammaricato perché il medico deve anche dare una testimonianza e nel nostro codice non viene indicato l'obbligo alla vaccinazione ma è un obbligo morale ed etico”.

 

La sospensione fatta dall'Ordine termina nel momento in cui il medico decide di vaccinarsi. “Sarà nostro compito – spiega Ioppi – verificare le singole situazioni e sollecitare gli iscritti chiedendo loro il documento vaccinale. Come andiamo a sospendere, possiamo andare anche a togliere questa sospensione”.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
03 giugno - 09:46
L'uomo è stato fermato dai carabinieri di Mezzolombardo. Le successive verifiche hanno confermato che il 49enne non è iscritto all’albo [...]
Ricerca e università
02 giugno - 10:15
Nel corso della giunta sono stati definiti gli importi annuali. Vi sono poi ulteriori incentivi, fra cui l'incremento del 20% delle borse di [...]
Cronaca
03 giugno - 07:21
Il ragazzo era partito a gennaio per un'esperienza di lavoro in una fattoria. La tragedia è piombata sulla Val di Non in queste ore, Jacopo era [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato