Contenuto sponsorizzato

Errore nella somministrazione del vaccino, Cisl Fp: "Fulmine a ciel sereno. Subito incontro con Apss"

Cisl Fp ha chiesto un immediato incontro all'Azienda sanitaria dopo l'incredibile errore nella somministrazione dei vaccini anti-Covid a 12 sanitari di Rovereto, a cui è stata data una soluzione fisiologica. "Vogliamo la massima chiarezza. Ce lo chiedono gli operatori"

Pubblicato il - 22 gennaio 2021 - 16:37

TRENTO. Dopo l'uscita della notizia, comunicata dal nostro giornale (QUI l'articolo), l'Azienda sanitaria ha riconosciuto l'errore: nell'ospedale di Rovereto dei sanitari hanno ricevuto una soluzione fisiologica invece del vaccino anti-Covid. In una nota, l'autorità sanitaria trentina ha infatti confermato come 12 operatori siano stati coinvolti in un vero e proprio scambio di fialette. “Non c'è rischio per le persone coinvolte”, hanno voluto specificare (QUI l'articolo). 

 

Eppure l'errore, decisamente incredibile, difficilmente cadrà nel dimenticatoio. Non a caso, da parte del sindacato Cisl Fp, arriva una richiesta di chiarimento. “Abbiamo chiesto un incontro urgente all'Azienda provinciale per i servizi sanitari per avere la massima chiarezza sulla vicenda”, hanno dichiarato il segretario Giuseppe Pallanch e i delegati che si occupano del settore, Silvano Parzian, Alfio Traverso e Sandro Pilotti.

 

“E' un fulmine a ciel sereno – ha proseguito la Cisl – una situazione che mai ci saremmo aspettati di dover commentare. Bene se le autorità sanitarie sono riuscite a intervenire in modo tempestivo ma ci arriva in queste ore dagli operatori sanitari già vaccinati una forte preoccupazione. La materia è molto delicata e auspichiamo la massima adesione del personale impegnato in prima linea nell'emergenza Covid-19, così come rispetto da Apss, sicurezza e soprattutto massima informazione”.

 

Nel frattempo l'Azienda sanitaria ha provveduto a informare gli operatori ai quali è stata inoculata la soluzione fisiologica. “Abbiamo chiesto all'Azienda un incontro anche per parlare di altri nodi che necessitano un approfondimento urgente quali stress del personale ormai allo stremo, soluzioni e processi organizzativi e altri problemi”, hanno concluso da via Degasperi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 marzo - 16:45

A 12 anni ha lasciato la sua casa in Afghanistan, passando per Iran e Turchia è arrivato in Grecia dopo un viaggio durato anni, lì è rimasto coinvolto nell’incendio che lo scorso settembre ha devastato il campo profughi di Moria: ora grazie alla Comunità Papa Giovanni XXIII l'incredibile storia di N.A. (che chiameremo Nico) ha trovato a Rovereto il suo lieto fine

07 marzo - 19:24

Sono 236 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 48 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi 2 decessi. Sono 72 i Comuni con almeno un caso di positività

07 marzo - 18:26

L'amministrazione comunale continua a respingere la semplicissima proposta volta a sensibilizzare la comunità sul rispetto delle donne e contro la violenza. Vardon Inant: ''La Giunta provinciale in questi giorni ha deciso di aderire al progetto nazionale 'Panchina rossa' coinvolgendo anche, come parte attiva, i Comuni. Torniamo a chiederla per Mazzin e a tal proposito abbiamo deciso di interpellare direttamente la Provincia''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato