Contenuto sponsorizzato

Movida a Trento, muri e cancello della scuola materna trasformati in orinatoio. Giulia Casonato: ''Comportamenti indecorosi, arriveranno i bagni ma serve rispetto''

Sono stati diversi gli episodi di ragazzi  che  hanno trasformato l'entrata della scuola materna Tambosi in un orinatoio. Un'altra notte di movida , la sindaca: "Iniziamo a distinguere i comportamenti che effettivamente sono scorretti da quelli a cui non siamo solamente abituati. I ragazzi possono vivere un momento di socialità senza diventare per forza consumatori"

Pubblicato il - 23 giugno 2021 - 10:27

TRENTO. Muri e cancelli diventati ancora per un notte degli orinatoi. E' la movida di Trento che nelle scorse ore si è vista ancora una volta nella zona del vicolo S. Maria Maddalena, piazza liceo coreutico Bonporti, via Ferruccio, via Marchetti e dintorni.

 

Non solo alcol servito fino a buio inoltrato, musica e urla. A rendere la situazione ancora più insostenibile sono i comportamenti incivili.

 

Lo dimostrano i video e le foto fatti dai residenti dove si vedono ragazzi che arrivano ad orinare addosso al cancello d'entrata della scuola materna.  Nei giorni scorsi Antonio Girardi, presidente ed ente gestore della Scuola Infanzia Tambosi nei giorni scorsi ha scritto una lettera al sindaco di Trento sulla situazione di degrado che ogni mattina il percorsa della scuola è costretto a far fronte.

 

“Sulla facciata della scuola protetta dalla Soprintendenza si sfogano di continuo pessimi writer notturni” scrive Girardi. “Materna – luogo molto sensibile – dove ogni mattina sia il personale interno sia gli addetti di Dolomiti Energia – continua - ripuliscono, poveretti, la pregiata pavimentazione e le pareti esterne dai resti delle deiezioni umane (e certe macchie sono indelebili), rimuovono bottiglie, bicchieri di birra e rifiuti dentro e fuori i sacchi abbandonati in strada da cui fuoriescono liquami maleodoranti davanti agli ingressi dove transitano tutti i giorni genitori, bambini, insegnanti e ausiliarie. Il tutto aggravato ora dal caldo che avanza. Uno schifo che si ripete da anni nelle stagioni non invernali. Questo e solo questo, signor Sindaco, è il problema: un problema di inciviltà sorda a qualunque richiamo” chiarisce il presidente della scuola.

 

Tutto questo accanto a quello che va avanti da diverse settimane. La movida e le urla fino a tarda notte che costringono i residenti a rimanere svegli. “Non si sta ancora facendo nulla” spiegano i residenti. “E' vergognoso che si lascino trasformare cancelli e mura in orinatoi a cielo aperto”.  

 

Ad intervenire sulla situazione è la sindaca della notte, Giulia Casonato. “E' evidente – spiega a ilDolomiti - che stiamo assistendo a comportamenti indecorosi soprattutto in quella zona”. Per quanto riguarda chi orina per strada, ha spiegato la sindaca, “Serve da un lato che l'amministrazione si attivi per mettere dei bagni ma questo deve essere accompagnato da comportamenti rispettosi che devono arrivare dalle persone”.

 

Sui tanti “comportamenti incivili” denunciati dai residenti e non solo, Casonato vuole però fare una precisazione. “Credo che dobbiamo distinguere i comportamenti che sono effettivamente scorretti da quelli di cui non siamo abituati. Faccio solo un esempio: portare del bere da casa  ritengo sia un comportamento legittimo, soprattutto visto il periodo di crisi che stiamo vivendo. Non è invece legittimo, evidentemente, buttare per strada bottiglie, lattine e bicchieri. Nessuno vuole giustificare certi comportamenti, ma è giusto distinguere quelli scorretti da quelli di cui non siamo abituati. Anche perché le attività economiche sono certamente importanti per la città, ma sarebbe bello andare nella direzione di pensare alla possibilità di socializzare senza dover per forza avere il ruolo di consumatori”.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 luglio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 luglio - 19:41
Trovati 54 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 5 guarigioni. Ci sono 3 pazienti in ospedale, nessuno in terapia [...]
Politica
23 luglio - 19:57
Il capogruppo di Fratelli d'Italia in un post di Facebook spiega: "Non ho avuto dubbi e mi sono vaccinato. Ma credo che la decisione sia personale, [...]
Cronaca
23 luglio - 19:35
La Certificazione verde COVID-19 è richiesta in Italia per partecipare alle feste per cerimonie civili e religiose, accedere a residenze sanitarie [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato