Contenuto sponsorizzato

"Cles riparte col sorriso": al via una serie di iniziative ed eventi per la valorizzazione in sicurezza del centro storico

Il Consorzio Cles Iniziative, in collaborazione con l'amministrazione, Confcommercio Val di Non e la Pro Loco, stanno pensando ad una serie di piccoli eventi in grado di rilanciare il centro noneso dopo la chiusura forzata imposto dall'emergenza Coronavirus. E tra le iniziative c'è pure un video promozionale girato da Trentino Tv

Pubblicato il - 03 giugno 2020 - 18:53

CLES. Nell'estate in procinto di arrivare ogni manifestazione, per potersi tenere, deve trovare nuove soluzioni capaci di scongiurare assembramenti e palesi violazioni delle norme per il contenimento del virus. Non sono solo le nostre abitudini e la nostra quotidianità ad essere stravolte dall'epidemia, ma anche quegli eventi sociali che marcano sul calendario delle occasioni di socialità talvolta attese per un anno intero.

 

Per questo il Consorzio Cles Iniziative, in collaborazione con l'amministrazione comunale, la Pro Loco e Confcommercio Val di Non, ha deciso di proporre alcune piccole iniziative che valorizzino la borgata nonesa, il suo centro storico e gli esercizi commerciali, danneggiati non poco dalla chiusura forzata e dalla lenta ripresa degli spostamenti.

 

Ci siamo confrontati con il Comune giungendo alla scontata conclusione che non potranno tenersi manifestazioni di grandi dimensioni come il Cantacles, ma ciò non significa che non si possa realizzare qualcosa di bello in formato più ridotto – ha assicurato il presidente dell'associazione commercianti clesiani Marco Cattani – è stato un periodo veramente difficile per tutti, ma siamo pronti a ripartire con entusiasmo e voglia di fare, per rendere sempre più attrattiva la cittadina per la popolazione ed i turisti”.

 

Pertanto nelle vie principali del centro come Corso Dante, via Roma (interdetta definitivamente al traffico) e Piazza Granda saranno allestite delle piccole aree verdi con panchine e sedie, dove si terranno eventi di intrattenimento di piccole dimensioni, organizzate in maniera tale da scoraggiare il più possibile eventuali assembramenti. Al tempo stesso, con il supporto di Trentino Tv, sarà girato un breve spot promozionale in cui le protagoniste, una mamma e la sua bambina, arriveranno nel capoluogo a fine quarantena accolte con calore e simpatia dagli esercenti pubblici. Videoclip che troverà spazio, periodicamente, proprio sulla stessa emittente locale.

 

Credo che l'esperienza della grave emergenza Covid-19 abbia fatto riscoprire il valore della semplicità: in questo momento la gente non ha bisogno di eventi grandiosi, ma di tranquillità e di buon gusto”, ha fatto eco il presidente del Consorzio. “Stiamo facendo il possibile per abbattere i costi per l'occupazione del suolo pubblico fino all'80%, facilitando così l'acquisizione degli spazi fuori dalle botteghe – ha invece spiegato l'assessore comunale al commercio Andrea Paternoster – più di due mesi di serrande forzatamente abbassate sono stati una vera mazzata, ma ora dobbiamo restare uniti, guardare avanti ed ideare delle strategie per promuovere ancora meglio Cles quale punto di riferimento per due valli nonché per le sue attività economiche”.

 

Girare per negozi ed acquistare fisicamente è infatti cosa ben diversa dallo shopping online, comprendendo oltre all'acquisto della merce un servizio svolto dall'esercente e le relazioni umane, vero e proprio fulcro a maggior ragione in piccole realtà di paese. “Se non si sostiene il commercio locale, a maggior ragione in un momento come quello che stiamo attraversando – ha aggiunto il presidente di Confcommercio Val di Non Massimiliano Stringari – viene meno il tessuto sociale delle nostre borgate, che finiscono per svuotarsi e diventare insicure. È stato desolante vedere Cles completamente deserta durante il lockdown e sarà questo lo scenario futuro se gli esercizi chiuderanno, dunque invito la cittadinanza ad aiutarci recandosi nelle nostre botteghe”.

 

Tra gli aspetti da migliorare, secondo un suggerimento del presidente dell'associazione commercianti Cattani lanciato all'amministrazione, ci sarebbe infine la valorizzazione del centro dal punto di vista turistico. “Al di là del traffico eccessivo – ha concluso – c'è a mio avviso un'altra questione da affrontare, senza voler accusare nessuno. I turisti passano per Cles ma non sostano perché non è presente uno spazio dove poterlo fare; inoltre si dovrebbero segnalare con maggiore precisione i parcheggi”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 settembre - 05:01

La kermesse è in agenda da venerdì 9 a domenica 11 ottobre. Il titolo, svelato alla fine dell'anno scorso a preludio di quella che sarebbe dovuta essere l'estate di Olimpiadi e Europei, è "We are the champions" e (quasi) tutto è in formato Digilive. "Ci si apre a una platea sconfinata", ma gli eventi in presenza si tengono nella città meneghina

23 settembre - 19:24

Sono 6.405 casi e 470 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.227 tamponi, 22 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 0,99%

23 settembre - 19:31

Mosaner e Betta non vincono al primo turno e sono costretti a un insidioso ballottaggio. Malfer e Parisi hanno la possibilità di influenzare pesantemente il voto del 4 ottobre, mentre la Lega si giocherà il tutto per tutto puntando forte su Santi e Bernardi. Nell’Alto Garda domina l’incertezza

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato