Contenuto sponsorizzato

Caldo caldissimo sulle montagne e c'è già chi scia (in pieno febbraio) in pantaloncini e maniche corte

Le temperature restano elevate per il periodo, giornate soleggiate e gradevoli che attirano moltissimi appassionati sulle montagne trentine tra divertimento e relax sui tracciati dei comprensori. E qualcuno si adatta alle circostanze

Di LA - 18 febbraio 2024 - 19:11

TRENTO. Caldo, caldissimo in quota e sulle piste si scia già in pantaloncini oppure a mezze maniche. Ancora a febbraio le temperature restano elevate per il periodo, giornate soleggiate e gradevoli che attirano moltissimi appassionati sulle montagne trentine tra divertimento e relax sui tracciati dei comprensori. E qualcuno si adatta alle circostanze.

 

Le stazioni sciistiche reggono l'urto di un inverno decisamente poco freddo e molto secco anche se non mancano le difficoltà nelle varie destinazioni per gestire il piano sciabile, il centro fondo di Marcesina Enego sull'Altipiano di Asiago, per esempio, ha alzato bandiera bianca: ''A malincuore vi annunciamo la chiusura del nostro comprensorio'' (Qui articolo).

 

Superato il Carnevale, la stagione si avvia alla fase discendente fino a Pasqua, festività che quest'anno cade molto presto in calendario. Ma si è alle prese con un inverno "anomalo" e che potrebbe essere il più caldo di sempre in Trentino.

 

Foto Welcome Trento scattata sulla Paganella

 

 

Negli scorsi giorni l'ingegnere ambientale e membro di Meteo Trentino Alto Adige Giacomo Poletti aveva dato la misura di quanto l'aumento progressivo (e, sembra, sempre più veloce) delle temperature vada a impattare sulla situazione climatica del nostro territorio (Qui articolo): il giorno prima di San Valentino, a Trento la colonnina di mercurio ha infatti registrato dei dati in linea con le medie storiche di Napoli, muovendosi tra i +3,6 gradi di minima ed i 15,9 di massima.

 

E nei soli primi 15 giorni di febbraio sono già diversi i record di caldo caduti, mentre l'inverno meteorologico (che inizia il 1 dicembre e si conclude il 28, o 29 in questo caso, febbraio) si avvia verso la sua conclusione con la concreta possibilità che questa stagione fredda” in Trentino risulti, in definitiva, la più calda mai registrata.

 

Un trend confermato dagli esperti di Meteotrentino, che monitorano attentamente l'evoluzione meteorologica e climatica del territorio testimoniando come, mese dopo mese, in quest'epoca di crisi climatica le medie tendano sempre più spesso a risultare sopra i livelli storici.

 

“Le temperature, a dicembre quanto a gennaio – spiega a il Dolomiti Andrea Piazza, di Meteotrentino – sono state sopra la media del periodo e, rimanendo ai dati raccolti fino al 15 febbraio, è probabile che l'inverno meteorologico 2023-2024 si chiuda tra due settimane come il più caldo mai registrato in Trentino, battendo così il record del 2007”. Un risultato, dicono gli addetti ai lavori, che si concretizzerà se l'attuale livello delle temperature sul territorio (abbondantemente, ancora una volta, al di sopra della media) dovesse rimanere grosso modo stabile fino alla fine del mese (Qui articolo).

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
13 aprile - 19:52
Il video della titolare del Perla Bar in via Belenzani sui social dopo la multa ricevuta venerdì sera per aver fatto 15 minuti di musica in più : [...]
Cronaca
13 aprile - 19:02
La macabra scoperta ad Aprica, in Provincia di Sondrio, dove a quanto pare la famiglia si era trasferita durante la pandemia. Da quanto emerso pare [...]
Cronaca
13 aprile - 17:47
Il comune di Santa Giustina ha predisposto il ripristino dell'area: l'altana è stata costruita in una zona di proprietà del demanio idrico. Gli [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato