Contenuto sponsorizzato

Il sindaco cita il 'Mein Kampf': mozione di sfiducia in consiglio comunale e lettera di un gruppo di cittadini. "Il nostro comune, così ferito, maltrattato e infangato"

L'editoriale del primo cittadino di Sover sul bollettino del comune, che riprendeva stralci del manifesto nazista, ha scatenato sia l'opposizione comunale che alcuni cittadini, rammaricati per la scarsa presa di responsabilità

Di Cinzia Patruno - 21 ottobre 2017 - 17:28

SOVER. In seguito alla richiesta di dimissioni da parte del Partito Democratico del Trentino firmata dal segretario provinciale Italo Gilmozzi e del capogruppo provinciale Alessio Manica, l'opposizione del comune di Sover ha presentato mozione di sfiducia nell'ultimo consiglio comunale. Come promesso. "La richiesta di dimissioni – spiega Elio Bazzanella, capogruppo delle minoranze in consiglio a Sover – è stata presentata martedì, dopodiché abbiamo abbandonato l'aula. Verranno valutati i requisiti".

 

L'editoriale firmato dal sindaco di Sover Carlo Battisti aveva indignato l'opinione pubblica per la liberissima ispirazione al 'Mein Kampf' di Adolf Hitler, nel quale il concetto di nazione era stato sostituito con quello di comune. Il sindaco Battisti si era poi giustificato dicendo di non saper scrivere in bella copia, di avere ingaggiato un 'ghost writer' (il vicesindaco Daniele Bazzanella), aggiungendo "non facciamone un caso". Ma il caso c'è eccome, anche secondo le maggiori testate della stampa nazionale e persino fuori dai confini (Austria e Svizzera).

 

Ma non è solo la classe politica ad indignarsi. Anche i cittadini hanno espresso il loro disappunto rispetto all'accaduto. In particolare, rammaricato dalle parole del sindaco sarebbe un gruppo di mamme e papà della zona. Questa la dicitura in calce a una lettera indirizzata alla stampa. Gli autori non hanno svelato la propria identità per "paura di ritorsioni", vista l'estrema delicatezza della faccenda. La lettere fa riferimento ad un servizio di un telegiornale regionale: "Il servizio messo in onda da RTTR mercoledì 18 ottobre 2017 nel quale si afferma che i cittadini del comune di Sover sostengano il Sindaco Carlo Battisti, ci ha ulteriormente amareggiati perché noi non la pensiamo così".

 

Un'autentica presa in giro da parte dell'amministrazione comunale secondo gli autori della lettera, che si dissociano completamente dalla condotta del sindaco Battisti. "Abbiamo creduto in questa persona e nella sua giovane squadra, ma purtroppo gli ultimi eventi ci hanno fatto ricredere. Siamo profondamente delusi dal fatto che sul bollettino Piné-Sover ci abbiano rifilato, attraverso un articolo che parlava di comune e famiglie, un discorso di Adolf Hitler. Pensavano di prenderci in giro?".

 

Rammarico e delusione anche al pensiero dei valori che la classe politica comunale trasmette ai giovani di Sover: "Noi abbiamo investito in questi paesi, vogliamo che i nostri figli vivano qui e pretendiamo che ci venga dato un ambiente sano nel quale riuscire a costruire un futuro".

 

Un durissima stoccata finale che dimostra l'autentico rancore da parte degli autori nei confronti di una classe politica dalla quale non si sentono più rappresentati e che non si assume la responsabilità delle proprie azioni: "Ci fa tremare sapere che il nostro Sindaco firmi senza leggere e/o capire e ci fa arrabbiare vedere, che dopo un fatto del genere, niente cambia e nessuno se ne assume le responsabilità, se non a chiacchiere. Ci auguriamo che il nostro comune, così ferito, maltrattato e infangato, abbia un futuro migliore in cui l'amministrazione se ne prenda cura".

 

La lettera si chiude con il rifiuto da parte degli autori di firmarsi con come e cognome: "Per paura di ritorsioni (come già avvenuto) purtroppo nessuno di noi se la sente di firmare." Una presa di posizione che fa riflettere.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 23 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 ottobre - 05:01

Sono arrivati nel bel mezzo della pandemia, quando gli ospedali cercavano disperatamente personale, ma i loro contratti durano solo pochi mesi: “Crediamo di aver dato tanto e ci aspettavamo un trattamento diverso, ora ho deciso di guardare altrove”. Così Apss perde i professionisti della prima linea contro il Covid

23 ottobre - 19:28

Al question time di Filippo Degasperi l'assessore ha risposto in maniera piuttosto fumosa. Lettera da Folgaria per chiedere maggiore trasparenza e spiegazioni: ''Penso che Failoni sia stato male informato dai suoi collaboratori o che forse si sia incautamente fidato dei propri interlocutori a Trento e a Folgaria. Altrimenti non avrebbe detto, leggendo la sua risposta, che “risulta in stato di avanzata attuazione” la raccolta di 2 milioni di euro avviata nella primavera scorsa''

24 ottobre - 09:49

Sono 1054 gli attuali contagi nel Bellunese, con 70 nuove positività registrate nelle ultime 24 ore. Crescono i numeri nella sola Cortina d'Ampezzo, dove gli infetti sono 140, ma il sindaco Gianpietro Ghedina rassicura: "Il 90% sono asintomatici". Un decesso all'ospedale di Feltre, era un 84enne ricoverato in pneumologia Covid

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato