Contenuto sponsorizzato

''Pronti a rinnovare il sistema politico'', in Valsugana nasce il coordinamento territoriale targato Civica Trentina

La forza politica si avvicina ai territori e cerca di sfruttare le esperienze maturate nelle amministrazioni locali: "Siamo un vero partito territoriale e autonomista". Il coordinamento sarà guidato da Fabio Dalledonne. Presenti come ospiti Oss Emer, Negriolli e Stenico

Da sinistra Morgan Betti, Mirko Erspan, Fabio Dalledonne,Patrick Arcais e Emanuele Deanesi
Di Luca Andreazza - 18 November 2017 - 19:22

LEVICO. “Civica Trentina non è più una semplice lista civica, ma un vero e proprio movimento politico territoriale fortemente autonomista, alternativo all’attuale maggioranza di centro-sinistra”, spiega il consigliere provinciale Rodolfo Borga.

 

A Levico si è tenuto un vertice tra tutte le anime e le personalità di Civica Trentina. Da Rodolfo Borga a Claudio Civettini, da Mirko Erspan a Morgan Betti, da Fabio Dalledonne a Emanuele Danesi e Patrick Arcais. Curiosa invece la presenza di Roberto Oss Emer (sindaco di Pergine), Massimo Negriolli (assessore a Pergine) e Mauro Stenico (sindaco di Fornace) in qualità di ospiti. 


(Da sinistra Rodolfo Borga, Mirko Erspan, Claudio Civettini, Mauro Stenico, Morgan Betti, Massimo Negriolli, Roberto Oss Emer, Fabio Dalledonne, Emanuele Deanesi, Patrick Arcais)

Un incontro anche per serrare le fila in vista delle elezioni provinciali del prossimo anno, nel quale si è parlato del futuro.

 

Dopo la costituzione del coordinamento provinciale, Civica Trentina compie, infatti, un altro passo per radicarsi ulteriormente nel territorio. E questa mattina ha preso forma il coordinamento territoriale dell’Alta Valsugana-Bernstol e Valsugana e Tesino

 

Le figure di spicco in questo nuovo braccio operativo sono Patrick Arcais per Levico, Morgan Betti (consigliere comunale a Pergine), Fabio Dalledonne, primo cittadino a Borgo e nuovo coordinatore territoriale, Emanuele Deanesi (presidente consiglio comunale di Borgo) e Mirko Erspan per Baselga di Pinè.

 

“Il coordinamento - spiegano gli esponenti - vuole essere il primo strumento operativo e di collegamento tra tutte le parti dell’ormai diffusa e consolidata presenza territoriale di Civica Trentina. Inoltre serve quale punto di riferimento per tutti coloro che intendono conoscere le nostre iniziative politiche”.

 

Tra i propositi anche quello di contribuire a rinnovare l’attuale sistema politico, attraverso la valorizzazione delle esperienze e senso di responsabilità degli amministratori locali.

 

“La nostra proposta - aggiunge Civettini - esula dalle logiche dei partiti nazionali e siamo impegnati a livello provinciale, così come in svariati comuni per proporre un’interpretazione più autentica della nostra autonomia. Siamo un vero partito territoriale e autonomista”.

 

Così Civica Trentina lavora da tempo per costruire un’aggregazione territoriale, ma nel pieno rispetto della propria identità e dei propri valori: “E’ necessario - evidenziano i rappresentanti - superare il dualismo tra centro-destra e centro-sinistra: la nostra forza politica intende promuovere la buona amministrazione locale, libera e autonoma da logiche centralistiche”.

 

E non manca una stoccata finale all’attuale amministrazione provinciale: “Siamo un’alternativa credibile - concludono - a questa coalizione di governo sempre più sfacciatamente divisa al suo interno e poco credibile, che finite le risorse illimitate sta mostrando i propri limiti. Civica Trentina non ha bisogno di improvvisati restyling: siamo questi”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 February - 15:18

Se l'Rt è inferiore a 1 ma il rischio calcolato sui 21 indicatori risulta essere ''Alto'' si entra comunque in arancione, come questa settimana dovrebbe essere successo a tre regioni: Lombardia, Piemonte e Marche. Queste vanno ad aggiungersi alle confermate Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Toscana, Provincia autonoma di Trento e Umbria. Potrebbe esserci la prima regione bianca mentre una diventa rossa

26 February - 12:16

La città di Sarajevo ha concesso la cittadinanza onoraria ad Alexander Langer per il suo impegno nella promozione della pace e della riconciliazione in Bosnia Erzegovina durante la guerra. Un riconoscimento a 25 anni dalla sua morte, per "un protagonista e profeta del nostro tempo"

26 February - 12:34

Si è conclusa la decima edizione de "I luoghi del cuore" promossa dal Fai - Fondo Ambientale Italiano. Il Trentino è riuscito ad entrare nella speciale classifica "Italia sopra i 600 metri" con due apprezzatissimi siti. Ecco quali sono e quanti voti hanno preso 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato