Contenuto sponsorizzato

''A Bolzano la sede della nuova A22'', ma Kompatscher fa i conti senza l'oste. Trento ha detto no: ''Rimane qui''

Approvato dalla giunta sudtirolese l'atto costitutivo e lo statuto della newco BrennerCorridor, la società in house che andrebbe a subentrare all'Autobrennero. La proposta del cambio di sede legale, da Trento a Bolzano, si scontra con la contrarietà degli altri soci pubblici

Pubblicato il - 13 novembre 2018 - 15:50

TRENTO. La giunta provinciale di Bolzano fa i conti senza l'oste. Ha approvato lo schema dell'atto costitutivo e lo statuto della nuova società BrennerCorridor, la nuova società in house a capitale interamente pubblico che verrà chiamata a gestire la concessione dell'autostrada del Brennero. E fin qui tutto bene. Ma ha proposto che la sede legale sia a Bolzano, e questo non va altrettanto bene.

 

Non per il Trentino, che sulla questione di dove mettere la 'testa' della nuova newco ha visto uno scontro aspro anche durante la campagna elettorale. In un primo momento, Ugo Rossi aveva garantito ad Arno Kompatscher questa ipotesi, con il mantenimento a Trento della sola sede operativa. Ma la stessa giunta Rossi aveva stoppato l'operazione.

 

Il fronte comune Pd e Upt, con Olivi e Gilmozzi in testa, aveva detto no, alla sede legale non si rinuncia. Il patto tra i due governatori in carica era saltato e la giunta provinciale trentina, sconfessando il suo stesso presidente, aveva approvato atto costitutivo e statuto esplicitando la sede a Trento

 

Fugatti, tenace oppositore dello spostamento a Bolzano della sede della nuova società autostradale, aveva attaccato duramente il suo competitor, in cosa come lui alla presidenza. Ora che Fugatti è governatore sarà difficile che ceda su questo punto. 

 

Sarà difficile che cedano anche gli altri soci, che sono 14. Se si ipotizza che sia d'accordo con lo spostamento della sede la Provincia di Bolzano, il Comune di Bolzano e la Camera di commercio altoatesina, sono però contrari la Provincia,  il Comune di Trento e la Camera di Commercio trentina, ma anche la Provincia di Verona, il Comune di Verona e la Camera di commercio scaligera. 

 

Anche i soci veneti sono più propensi alla sede legale a Trento, com'è sempre stato, per tanti motivi: il Trentino è sempre stato il 'cuscinetto' tra il Veneto e l'Alto Adige, il capoluogo della regione è Trento e, non per ultimo, Provincia e Comune di Bolzano non sono soci fondatori dell'A22 ma si sono aggiunti dopo

 

La proposta bolzanina sembra dunque destinata a tramontare, a meno che un nuovo accordo con il nuovo governatore non renda possibile il passo indietro di Fugatti. Ma la giunta trentina si è già espressa e un cambio di rotta sembra quanto mai improbabile.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 maggio - 18:51

Le disposizioni valide fino al 15 ottobre riguardano lo svolgimento di eventi, competizioni sportive, manifestazioni, convegni, rassegne e iniziative di carattere sovra-regionale, nazionale o internazionale, previsti negli spazi chiusi o all'aperto. Se si vuole provare a organizzare qualcosa è eventualmente necessario seguire protocolli e seguire linee guida speciali

29 maggio - 21:27

Troppo gravi le ferite riportate nel tamponamento, nonostante il tempestivo intervento della macchina dei soccorsi e le successive cure in ospedale, il 67enne si è spento. Le autorità hanno già provveduto a informare l'ambasciata di riferimento per le procedure e gli iter del caso

29 maggio - 19:24

Non sono stati registrati decessi legati a Covid-19 nelle ultime 24 ore. Nessun minorenne tra i nuovi infetti. A Storo ci sono 124 casi da inizio epidemia. Complessivamente ci sono 5.429 casi e 466 decessi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato