Contenuto sponsorizzato

Quando la Lega diceva ''No a grisentopoli''. Ma ora l'ex assessore è alleato del Carroccio. Merler: ''E la chiamavano coerenza''

L'esponente dell'Upt ritrova un manifesto della Lega che puntava il dito contro Silvano Grisenti, ai tempi dell'inchiesta Giano Bifronte. Pubblica la foto su Facebook e scrive: "In politica tutto cambia"

Di db - 07 agosto 2018 - 09:29

TRENTO. C'è chi ha la memoria lunga e si ricorda degli anni scorsi, anche in politica. C'è chi si ricorda di un manifesto della Lega Nord che tuonava contro Silvano Grisenti e 'grisentopoli', che puntava il dito contro l'ex assessore, il dirigente dell'A22 finito nel mirino della Procura della Repubblica di Trento.

 

Un manifesto appiccicato in ogni dove che, nel clima della campagna elettorale del 2009 caratterizzato dall'inchiesta Giano Bifronte, rischiava di far perdere le elezioni al centrosinistra autonomista. La Lega Nord sfruttava le grane giudiziarie del fedelissimo di Dellai, "No a grisentopoli".

 

Ma ora Grisenti siede al tavolo con il giovane segretario del Carroccio Mirko Bisesti, con lui discute per la costruzione della coalizione del centrodestra: il vituperato Grisenti, quello della magnadora, quello della 'cupola degli appalti, quello condannato in via definitiva, è diventato un alleato.

 

Se vinceranno loro al prossimo giro, chissà che l'ex assessore non possa tornare alla sua scrivania. Perché in politica le cose cambiano velocemente, i salti di qua o di là della barricata sono innumerevoli e la coerenza non è una virtù, non lo è mai stata.

 

A pubblicare il 'reperto storico' su Facebook è stato Andrea Merler, dell'Upt. Come commento alla foto poche parole: "E  La chiamavano coerenza, ma si sa che in politica tutto cambia". Poi gli hashtag, che dicono tutto: #alternanza #transughi #individualismo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 maggio - 20:41

L'intervento della Pat si articola in due fasi. Critiche anche Uil e Nursing up: "Ci chiediamo dove siano finiti i finanziamenti economici aggiuntivi che la Provincia ha ricevuto in marzo e maggio dal governo di Roma per sanità e contrattazione, per non parlare poi dei 20 milioni già stanziati nelle finanziarie provinciali per il nuovo contratto del pubblico impiego 2019/2021 e poi soppressi"

25 maggio - 19:16

Ci sono 5.400 casi e 462 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 675 (315 letti da Apss e 360 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tampone a 0,15%

25 maggio - 18:12
I tamponi analizzati sono stati 675 per un rapporto contagi/tampone che si attesta a 0,15%, il dato più basso da inizio epidemia. Un positivo nelle ultime 24 ore. Il Trentino si porta complessivamente a 5.400 casi e 462 decessi da inizio emergenza coronavirus
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato