Contenuto sponsorizzato

Silvio Berlusconi a Trento: ''Io erede di Alcide Degasperi. Centrosinistra ha fatto disastri in Trentino, Maurizio avrà il suo bel da fare''

In moltissimi questo pomeriggio ad accogliere Silvio Berlusconi a Trento. Toni molti duri nei confronti del Governo che "sta facendo fare brutta figura all'Italia" e verso i 5 Stelle "Che non sanno fare nulla" 

Di G.Fin - 18 ottobre 2018 - 20:21

TRENTO. “Io sono per l'Autonomia, per quell'idea brillante che ha avuto Alcide De Gasperi di cui noi siamo gli eredi naturali dei suoi valori, politici, sociali e civili”. E' stato un vero e proprio bagno di folla per il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, che questo pomeriggio attorno alle 18.30 è arrivato a Trento per un'appuntamento elettorale del suo partito.

 

Ad attenderlo, ovviamente, tutti i candidati forzisti, i parlamentari guidati da Michaela Biancofiore e il candidato presidente del centrodestra Maurizio Fugatti. Tra gag e ricordi Berlusconi non ha lesinato critiche all'attuale governo Giallo – Verde rilanciando la necessità di una coalizione di centrodestra.

 

In Trentino vinceremo – ha affermato Berlusconi – perché con la Lega e il centrodestra è la naturale maggioranza degli italiani in tutto il Paese”. Una vittoria , ha spiegato il leader di Forza Italia, che in Trentino per la futura amministrazione significherà un grosso impegno. “Qui il centrodestra dovrà affrontare – ha affermato – una situazione che ereditiamo non così positiva per la gestione fatta dalla precedente amministrazione che ha portato il Pil del Trentino ad essere inferiore di quello dell'Alto Adige con crisi in diversi settori e la carenza nella sicurezza. Maurizio qui, con la nuova amministrazione, avrà un compito impegnativo per rimediare a tutti i danni fatti”.

 

Tante le tematiche toccate nel corso dell'intervista con il direttore del Giornale, Alessandro Sallusti a partire dalle critiche nei confronti dell'attuale governo. In merito a quello che sta accadendo in questi giorni ha affermato: “Siamo alle comiche e francamente è molto doloroso assistere a queste scene che da un lato ci dovrebbero far contenti perchè dimostrano che questo governo è un matrimonio innaturale tra due partiti che hanno elettorati diversi e sono costretti a stare assieme, ma dall'altro stanno dando una brutta immagine all'Europa e in giro per il mondo”.

 

 

L'auspicio che arriva da Berlusconi è che questo governo “duri poco”. “Gli italiani – ha affermato – potranno verificare sul loro portafoglio gli effetti dell'azione di questo governo e allora i sondaggi cambieranno”.

 

Dure parole nei confronti del Movimento 5 Stelle. “Gli uomini dei 5 Stelle non sono capaci di fare nulla. Hanno messo dei ministri ad occuparsi di cose che nemmeno sanno cosa siano”.

 

C'è poi il tema dell'Europa di De Gasperi. “Lui è stato uno dei fondatori – ha affermato Berlusconi – ed è all'idea di Europa che i padri fondatori avevano che noi dobbiamo tornare”. In merito ad una sua candidatura alle prossime elezioni europee, Berlusconi ha chiarito di non aver ancora scelto. “Mi sento però la responsabilità – ha affermato – di salvare l'Italia dai 5 Stelle che sono degli estremisti, di sinistra vetero-comunisti”.

 

Infine l'auguri a tutti i candidati. “Io sono sicuro che qui il centrodestra assieme vincere. Poi mi prenoto già per la cena che Maurizio ha il dovere di offrirmi”.

 

 

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 gennaio - 18:54

Il governatore in vista ad Ala attacca la precedente amministrazione provinciale: "Sono stati inconcludenti. Qui ognuno deve prendersi le proprie responsabilità, noi ci prenderemo le nostre, ma i cittadini non possono correre simili rischi"

20 gennaio - 16:00

L'assessora preoccupata dal fatto che nel 2017 gli aborti in Trentino sono stati 703 mentre nel 2016 erano stati 684. Una minima crescita su base annuale che, ovviamente, ai fini statistici non ha valore mentre il dato resta comunque il secondo più basso di sempre. Nel 2007 erano quasi 1.300

20 gennaio - 19:07

L'allarme è stato lanciato intorno alle 15 dal padre. Il 43enne si trovava da solo in escursione. La macchina dei soccorsi subito in azione, ma per l'uomo non c'è stato nulla da fare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato