Contenuto sponsorizzato

Aggredita e violentata a 15 anni mentre tornava da scuola a Bolzano, Conzatti: ''Ora basta, si deve lavorare su prevenzione e cultura''

La senatrice di Forza Italia e presidente della Commissione di inchiesta del senato sul fenomeno del femminicidio e della violenza di genere prende posizione: "E' necessario agire non solo sulla repressione, ma anche sulla prevenzione, con una mobilitazione prima di tutto culturale. La lotta alla violenza contro le donne deve diventare una priorità per tutti, a partire dagli uomini delle istituzioni"

Pubblicato il - 08 maggio 2019 - 13:40

BOLZANO. "Lo stupro di una ragazza di 15 anni, avvenuto in pieno giorno a Bolzano lungo una pista ciclabile conferma, dopo i più recenti casi avvenuti a Napoli e Viterbo, che purtroppo ormai la violenza sessuale e di genere avviene senza più inibizioni", queste le parole di Donatella Conzatti, senatrice di Forza Italia, in riferimento alla violentata subita da una 15enne mentre stava tornado a casa dopo una mattinata passata a scuola nei pressi dello stadio Druso, lungo il vecchio tracciato della ferrovia per Merano (Qui articolo).

 

"Un fatto avvenuto alla luce del sole e nei luoghi pubblici. Si tratta - aggiunge la senatrice - di un reato grave che viene commesso da uomini, spesso giovani, di diversa provenienza sociale e culturale. Ora basta, è venuto il momento di una risposta corale da parte di tutte le istituzioni. E' necessario agire non solo sulla repressione, ma anche sulla prevenzione, con una mobilitazione prima di tutto culturale. La lotta alla violenza contro le donne deve diventare una priorità per tutti, a partire dagli uomini delle istituzioni".

 

Presidente della Commissione di inchiesta del senato sul fenomeno del femminicidio e della violenza di genere, sostenuta anche dalle senatrici Valeria Valente (Pd), Cinzia Leone (M5s) e Alessandra Maiorino (M5s), chiede di accelerare per contrastare questi tragici eventi e lavorare sul piano culturale

"Stiamo incontrando la rettrice Aurelia Sole, che è responsabile pari opportunità per la Conferenza dei rettori - conclude Conzatti - perché l'Università della Basilicata sta svolgendo un progetto di prevenzione della violenza genere in cui gli studenti fanno formazione nelle scuole. Una buona pratica di promozione della cultura della parità e del rispetto che vorremmo si potesse diffondere anche in altre realtà. La violenza contro le donne non è solo una questione di sicurezza e di ordine pubblico e per questo è necessario incentivare un cambiamento culturale".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 17:43

Gli 8 decessi sono quasi tutti avvenuti in ospedale (7) e 1 in RSA; si tratta di 5 donne e 3 uomini; l’età media è di 85 anni

27 novembre - 16:59

Secondo il monitoraggio svolto settimanalmente dal Ministero della Salute, tutte le regioni e province autonome italiane sarebbero al di sotto dell'1.5 di indice Rt. In attesa di capire le decisioni del governo, tutto il Paese sarebbe così "zona gialla". Ancora problematici i parametri dell'occupazione dei letti d'ospedale e del fattore rischio

27 novembre - 16:47

L’uomo, per gelosia, impediva alla compagna di condurre una vita quotidiana nei limiti della normalità, usando la violenza su di lei anche davanti ai figli piccoli

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato