Contenuto sponsorizzato

Il bando per diventare dirigente di Trentino Sviluppo (a 100.000 euro all'anno) senza nemmeno la laurea scoperto da ilDolomiti? Ora è ''sospeso''

Il Dolomiti aveva portato alla luce il fatto spiegando che, al contrario, per un ruolo da segretario nella stessa struttura veniva richiesta la laurea in materie economiche o giuridiche. Poi si è aperta la vicenda legata al presidente del Consiglio d’amministrazione di Trentino Sviluppo Spa che vi abbiamo raccontato e la decisione della Provincia

Di Luca Pianesi - 15 December 2019 - 12:38

TRENTO. Troppo bello per essere vero? O troppo vero per essere bello? Chissà. Quel che è certo è che, al momento, non c'è più: è stato ''sospeso in attesa della decisione della Provincia autonoma di Trento''. Di cosa stiamo parlando? Del ''curioso'' bando che il Dolomiti aveva scoperto dieci giorni fa, che metteva in palio un posto da dirigente di Trentino Sviluppo del valore di 100.000 euro annui lordi (massimi e per minimo tre anni) e che tra i requisiti per la selezione non chiedeva nemmeno la laurea mentre per un posto da segretario o segretaria nella stessa struttura si chiedeva quella in materie giuridiche o economiche (QUI ARTICOLO).

 

La cosa ha destato, appunto, molta curiosità (per usare un eufemismo) e il consigliere del Pd Alessio Manica ha anche fatto un'interrogazione al riguardo in consiglio provinciale. Intanto vi davamo notizia anche che secondo alcune indiscrezioni il presidente del Consiglio d’amministrazione di Trentino Sviluppo Spa, Sergio Anzelini, aveva rassegnato le dimissioni per accettare il ruolo di amministratore delegato della società Fucine Film Solutions. Un'operazione, ha sottolineato il consigliere provinciale dell'M5S Filippo Degasperi che sarebbe stata contraria alla norma specifica che impedisce ai dipendenti pubblici, che negli ultimi tre anni di servizio hanno esercitato poteri autoritativi o negoziali, di essere assunti (per i 3 anni seguenti) da privati destinatari dell’attività della pubblica amministrazione svolta attraverso i medesimi poteri (QUI ARTICOLO).

 

“Si tratta del cosiddetto divieto di ‘pantouflage’ che ha come finalità il contenimento del rischio di situazioni di corruzione”, ha sottolineato Degasperi che ha interessato della vicenda il consiglio provinciale. Ma la questione è tecnica e in questi giorni potrebbe essere stata trovata una “scappatoia”. Anzelini, infatti, attualmente farebbe già parte del consiglio di Fucine Film, proprio per conto di Trentino Sviluppo, di qui la possibilità di interpretare la nomina alla presidenza del Cda non come un nuovo incarico, bensì come un conferimento di più deleghe rispetto a un incarico già esistente. La questione verrà, probabilmente, risolta dall'Anac, l'Autorità nazionale anti corruzione.

 

Intanto, però, a Trentino Sviluppo Anzelini non c'è più e allora ecco che, a cascata, anche il ''nostro'' mitico concorso è stato ''sospeso''. ''Trentino Sviluppo: sospeso l’avviso per la ricerca di una figura dirigenziale - si legge sul portale della Agenzia della Pat dedicata a favorire lo sviluppo sostenibile del sistema trentino -. La decisione è stata assunta dalla Provincia. È emersa infatti la necessità di rivedere la governance della società di sistema alla luce delle recenti dimissioni del presidente''.

 

E quindi ci dispiace, cari amici e care amiche che speravate di diventare dirigenti senza che vi fosse richiesto alcun titolo di studio. Per ora quella porta resta chiusa. Non resta che sperare che riaprano qualche posizione, magari per un ruolo meno altisonante e certamente con compenso inferiore ai 100.000 euro annui. Magari come quello che era stato pubblicato qualche tempo fa da ''addetto all'area organizzazione'' per occuparsi della ''protocollazione della corrispondenza'' della ''gestione delle telefonate'' e della ''gestione delle mail'': però ricordate che in questi casi la laurea, ormai, ve la praticamente chiedono sempre.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
24 ottobre - 21:23
Un confronto per capire come rendere il territorio più attrattivo dal punto di vista turistico ma anche lavorativo. Gianni Battaiola (presidente [...]
Cronaca
25 ottobre - 12:20
E' successo questa mattina, 25 ottobre, nel territorio comunale di Valle Aurina in Alto Adige: un'auto è finita fuori strada cadendo nel torrente [...]
Ambiente
25 ottobre - 10:06
I sub volontari si sono presentati dalle città di Brescia, Bergamo, Trento, Merano, Mantova e Milano, l’obiettivo? Ripulire le acque del lago di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato