Contenuto sponsorizzato

Le opposizioni sfidano la giunta: “Vogliamo la documentazione sui punti nascita e i dati di Cavalese”

Il sistema dei punti nascita continua a essere al centro del dibattito politico, su proposta di Ghezzi (Futura), sostenuto anche da Rossi (Patt) e Degasperi (M5s), le minoranze hanno chiesto che venga indetta una conferenza d’informazione entro gennaio 2020: “Per acquisire informazioni oggettive e documentazione adeguata”

Di Tiziano Grottolo - 28 agosto 2019 - 21:25

TRENTO. Dopo l’inchiesta de ‘Il Dolomiti’ che in esclusiva ha pubblicato i dati sul reale andamento della struttura di Cavalese, continuano le reazioni della politica trentina.

 

Le cifre mostrate dal Dolomiti infatti smentiscono molto di quanto sentito fino ad oggi e fanno emergere la serie preoccupante di giorni di inattività del personale e i casi, oltre la soglia di attenzione, in cui si è dovuto praticare un parto cesareo.

 

L’assessora Segnana ha replicato ai dati ribadendo che la Giunta è intenzionata a proseguire in questa direzione. Sulla stessa vicenda si può leggere l’intervista al presidente dell’ordine dei medici Ioppi che entrava nel merito dei numeri forniti dal Dolomiti.

 

Dopodiché erano arrivate le dichiarazioni di Paola Demagri (Patt) che evidenziavano la fondatezza delle preoccupazioni dei sanitari, ma anche la presa di posizione di Futura che in un certo senso preannunciava questa nuova azione.

 

In una nota proposta da Paolo Ghezzi di Futura e controfirmata dai capigruppo di Patt e M5s, Ugo Rossi e Filippo Degasperi, le minoranze chiedono alla Giunta di indire, per gennaio 2020, una conferenza d’informazione che verta sull’argomento “Punti nascita e tutela della salute materno-infantile nell'ambito del sistema sanitario in Trentino”.

 

Questo – spiegano – perché si ritiene indispensabile per i consiglieri provinciali acquisire un’informazione oggettiva e una documentazione adeguata in materia. Ma soprattutto che sia in grado di fornire un quadro generale del tema a partire da un’analisi dei dati relativi al primo anno di riapertura del punto nascite di Cavalese (1° dicembre 2018 - 1° dicembre 2019) nell’ambito dell’organizzazione sanitaria del Trentino nel suo complesso e nell’interazione con le altre specialità.

 

L’argomento dei punti nascita è sicuramente di grande attualità e al centro di un vivace dibattito politico: “Pertanto – fanno sapere le opposizioni – si ritiene necessario un approfondimento di tutte le tematiche connesse, in particolare gli aspetti da sviscerare con maggiore attenzione dovranno essere incentrati sul confronto con le soluzioni adottate nel campo della natalità da altre realtà regionali e territoriali di montagna che devono affrontare le stesse problematiche del Trentino”.

 

In proposito si tirano in ballo gli esempi di alcune regioni limitrofe, o con caratteristiche simili, come: Veneto, Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta e perché no allargando la prospettiva anche alla Svizzera, all'Alto Adige-Südtirol e al Tirolo, “In vista di una possibile cooperazione e collaborazione transfrontaliera su scala regionale ed euroregionale”.

 

I capigruppo nella loro nota mettono in evidenza anche i punti sui quali dovrebbe essere incentrata la conferenza di informazione in primis riguardo i risultati del primo anno di ripresa dell’attività del punto nascite di Cavalese. Ma anche sui modelli di gestione e organizzazione, la telemedicina, l’organico del personale medico e sanitario e gli aspetti giuridico-normativi del tema proposto.

 

Le opposizioni chiedono infine che tra i relatori proposti siano inclusi medici specialisti ed esperti di organizzazione sanitaria indipendenti e di riconosciuta autorevolezza, in questo modo spiegano: "L’argomento potrà essere approfondito in ogni sua parte, compresa l’indicazione di possibili prospettive evolutive e di modifica dell’attuale organizzazione e gestione del sistema sanitario provinciale nell’ambito dei punti nascita territoriali".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
14 giugno - 18:53
Con l'arrivo dell'estate il misto di ghiaia, sassi e asfalto trasforma la spianata di San Vincenzo in un luogo caldissimo e afoso. Quasi [...]
Cronaca
14 giugno - 18:51
Fra poche ore apriranno le prenotazioni per la fascia d’età dai 18 ai 39 anni, fino al 10 luglio ci sono a disposizione 25mila dosi per una [...]
Società
14 giugno - 17:42
Michele sogna di diventare un ricercatore bio-informatico ma fin dalla nascita soffre di Tetra Paresi Distonica e per lavorare e avere una vita [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato