Contenuto sponsorizzato

''Walter Kaswalder, da buon tirolese pruneriano di vecchia data è diventato alpino convinto. I tirolesi non possono condividere''

Paolo Primon critico sulla presenza del leader di Autonomisti popolari all'Adunata degli Alpini: ''C'erano anche Fugatti e il sindaco di Trento ma almeno loro non avevano il cappello''

Di Luca Pianesi - 13 maggio 2019 - 20:42

TRENTO. ''I tirolesi non possono condividere il comportamento del presidente del consiglio provinciale di Trento Kaswalder. Adesso sappiamo che Walter Kaswalder, da buon tirolese pruneriano di vecchia data è diventato alpino convinto. A voi Trentini il giudizio e grazie, Walter Pruner, di esserti fatto licenziare''. Non ci sta Paolo Primon dopo aver visto l'attuale leader degli Autonomisti popolari sfilare a Milano, all'Adunata, con in testa il cappello piumato degli Alpini.

 

Il capitano della Schützenkompanie Trient Major Giuseppe de Betta critica apertamente l'attuale presidente del consiglio provinciale che ha fondato il suo partito con la dichiarata ambizione di rifarsi ai valori fondanti dei ''veri autonomisti'' e che ha addirittura inserito nello statuto del suo movimento, all'articolo due, il riferimento alla costituzione dell'Euroregione Tirolo-Euroregion Tirol inserito tra gli obiettivi dell'Associazione culturale e politica Autonomisti Popolari.

 

''I finti tirolesi eletti nella campagna elettorale 2018 - spiega Primon - stanno svendendo gli ultimi pezzi della nostra storia al nazionalismo italiano che imperversa, in questa regione, dal lontano 1923. Iniziò in quegli anni l’insediamento delle sedi degli alpini in ogni comune in sostituzione delle Compagnie Schützen che vennero forzatamente fate sparire dal decreto fascista. Walter Kaswalder, Fugatti e il sindaco di Trento erano assieme a Milano nella sfilata come rappresentanti delle nostre istituzioni con la differenza che Kaswalder ha sfilato con il cappello alpino mentre gli altri due, no''.

 

E quindi la steccata su Walter Pruner figlio di Enrico, indimenticato padre fondatore del Partito autonomista trentino tirolese, assunto come segretario particolare del presidente di Palazzo Trentini lo scorso dicembre. Pruner sarebbe stato licenziato da Kaswalder per aver partecipato a un congresso del Patt (QUI ARTICOLO) e da questo il ''ringraziamento'' di Primon.

 

Ecco la lettera integrale

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.39 del 23 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 maggio - 08:44

La candidata dell'Alleanza Democratica Autonomista, Cristina Donei, si è fermata al 35,99%.  Sarà quindi Sutto per il centrodestra a sostituire Maurizio Fugatti nel seggio alla Camera dei Deputati 

27 maggio - 08:22

Nel collegio che aveva eletto l'assessora Giulia Zanotelli sono state scrutinate 121 sezioni su 226 e la consigliera comunale della Lega è avanti: 54,15% per 23.972 voti

27 maggio - 08:03

L'eurodeputato della Svp verso le 100 mila preferenze. A livello regionale la Svp è riuscita ad ottenere quasi 130 mila voti raggiungendo il 26,18%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato