Contenuto sponsorizzato

Assestamento di bilancio, da Roma arrivano 138 milioni, Fugatti: “Non siamo soddisfatti vogliamo più risorse. La trattativa è ancora in corso”

Sul piatto ci sono 445 milioni per far ripartire l'economia del Trentino, Fugatti: “Una parte delle risorse servirà per coprire la diminuzione del gettito pari a 350 milioni, poi investiremo in opere pubbliche, olimpiadi invernali, riapertura delle scuole e contributi per i comuni”

Di Tiziano Grottolo - 03 luglio 2020 - 16:29

TRENTO. La Giunta ha recentemente approvato in via preliminare l’assestamento di bilancio 2020. Sul piatto ci sono 445 milioni per far ripartire l'economia del Trentino. Questi stanziamenti serviranno per dare immediato sollievo all'economia trentina, la principale via da percorrere sarà quella di sostenere, da un lato prodotto interno lordo dall’altro l’occupazione, tramite iniziative e progetti immediatamente realizzabili, soprattutto attraverso investimenti sulle opere pubbliche.

 

“Nelle scorse settimane – ha ricordato il presidente della Pat Maurizio Fugatti – abbiamo varato una manovra anti-covid da 150 milioni, ma a causa del mancato gettito il Trentino ha subito un ammanco pari a circa 350 milioni e dunque una parte delle risorse che stanzieremo con l’assestamento di bilancio andrà a colmare questa perdita”. Il quadro dipinto dal presidente della Pat presenta molti chiaro-scuri, per il 2020 ad esempio si prevede che il Pil trentino calerà del 10,5%, mentre nel 2021 dovrebbe segnare un +5%.

 

Parte delle coperture arrivano direttamente da Roma, lo Stato infatti ci metterà di tasca propria 138 milioni. Una cifra che però non soddisfa Fugatti che precisa: “Le trattative sono ancora in corso, non siamo soddisfatti, vogliamo più risorse”. Altre coperture arrivano dall’avanzo di amministrazione derivante dal rendiconto dell’anno scorso (200 milioni) e dalla Regione (60 milioni).

 

“Con questo assestamento vogliamo mettere in campo progetti immediatamente realizzabili e cercare di velocizzare il più possibile i lavori pubblici già cantierabili”, ha detto Fugatti. Una volta messo in equilibrio il bilancio provinciale dunque, le risorse dell’assestamento saranno destinate, in via prioritaria, ad interventi per il finanziamento di opere pubbliche realizzate dalla Provincia (70 milioni), per le olimpiadi invernali 2026 con il finanziamento di strutture sportive (62 milioni) e per la riapertura in sicurezza a settembre di tutte le scuole (45 milioni).

 

Inoltre, 42 milioni saranno versati sotto forma di contributo ai Comuni per finanziare investimenti di piccole dimensioni e cantierabili in breve tempo. Per garantire i servizi sanitari connessi all'emergenza Covid-19 ci saranno 30 milioni. Seguono politiche per la casa, con la creazione di un fondo per costruzione, ristrutturazione o riqualificazione di immobili (22 milioni). Sostegno alle assunzioni per l'estate 2020 nel settore del turismo e per incentivare l'assunzione di personale a tempo indeterminato (15 milioni). Dimezzamento Imis per strutture a destinazione turistica (12,5 milioni).  Integrazione del Fondo partecipativo gestito da Promocoop (10 milioni). Bonus vacanze Trentino (3 milioni). Riqualificazione paesaggistica dei centri abitati (3 milioni). Acquisizione di fabbricati per attività economiche (3 milioni). Infine ci saranno 127,5 milioni che saranno spesi per vari adeguamenti dei capitoli di spesa del bilancio provinciale nei diversi settori di intervento.

 

Fugatti ha annunciato la creazione di una Card spesa da utilizzare negli esercizi commerciali: “Dedicata a chi percepisce l’assegno unico in Trentino, c’è la possibilità di mettere a disposizione di queste famiglie una carta speciale – forse tramite la tessera sanitaria – dove le risorse caricate sulla tessera serviranno per l’approvvigionamento alimentare secondo le regole dell’assegno unico, in questa modalità le famiglie potranno utilizzare la tessera per l’acquisto i generi alimentari tra gli esercizi commerciali convenzionati”. Un modo, ha concluso il presidente, per scoraggiare chi si reca in Veneto per fare acquisti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 07 agosto 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 agosto - 16:27

Una delle conseguenze del lockdown è stato l'inevitabile allungamento dei tempi delle liste di attesa, in particolare per quelle prestazioni per le quali non è stato possibile ricorrere alla telemedicina. Oggi la Giunta provinciale ha dato mandato all'Apss di coinvolgere e responsabilizzare le strutture private accreditate e convenzionate con il servizio sanitario provinciale per contenere i tempi massimi di attesa delle visite

07 agosto - 17:43

Il Trentino sale a 5.614 casi e resta a 470 decessi da inizio epidemia. Sono 5 i pazienti con Covid-19 nel reparto di malattie infettive. Sono stati analizzati nelle ultime 24 ore 1.252 tamponi

07 agosto - 18:21

L'allerta è scattata in val di Fassa. La 14enne stava percorrendo la pista ciclabile a Moena, ma ha perso il controllo della bici nel tratto in discesa all'altezza della caserma della polizia. In azione la macchina dei soccorsi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato