Contenuto sponsorizzato

Meloni a Trento per sostenere Merler: “A Sinistra il voto di chi cerca favori, i nostri amministratori invece sono i più amati d’Italia”

Giorgia Meloni è intervenuta i sostegno della candidatura di Andrea Merler: “Scegliete Fratelli d’Italia se vi muove l’amore, della vostra terra, della vostra città, della vostra famiglia, della vostra identità, dell’economia e di questa nazione”

Di Claudia Schergna e Marianna Malpaga - 01 settembre 2020 - 20:28

TRENTO. Tante persone per l’arrivo in città di Giorgia Meloni, che ha tenuto un agguerrito discorso in sostegno del candidato sindaco sostenuto dalla Lega: “Andrea Merler – sottolinea la leader di Fratelli d’Italia – nonostante la sua giovane età si è fatto tutta la trafila, come fanno i nostri amministratori di territorio, i nostri presidenti di regione, i nostri sindaci, che non a caso sono tra i più amati di Italia”.

 

Non sono mancati gli attacchi alla coalizione che sostiene il governo Conte: “La politica è l’arte di risolvere problemi se non sei capace, e invece li crei i problemi, non devi fare politica. Devi fare qualcos’altro. Pd e 5 Stelle sono alleati per necessità, nonostante si detestino e non condividano assolutamente niente, perché hanno un unico collante che li tiene insieme: l’attaccamento al potere e alla poltrona. Ma quando non condividi visioni comuni non hai neanche proposte sensate e il compromesso è sempre al ribasso”.

 

Il rilancio economico, soprattutto in questo periodo di ripartenza post-covid, secondo Fratelli d’Italia deve passare per la sburocratizzazione: “Per noi il sostegno a chi vuole lavorare, crescere, alzare la saracinesca e avere un reddito meritato è la priorità. Dall’altra parte invece abbiamo una Sinistra che colpisce chi si guadagna il reddito”. Alzare la saracinesca, quello che molte attività di Trento vorrebbero fare la domenica ma che non può avvenire per via della legge approvata dalla giunta leghista.

 

Migranti, famiglia, “la furia immigrazionista della Sinistra” e la sicurezza sono alcuni degli argomenti toccati da Meloni: “In Piazza Dante a Trento – commenta – c’è un problema di spaccio ma non è stato fatto niente. In compenso, durante il periodo del covid, mentre si tentava di salvare le aziende delle famiglie in ginocchio, quelli della Sinistra presentavano l’emendamento per la legalizzazione delle droghe leggere. Per capire le priorità come sono diverse”.

 

Infine l’appello ai trentini per votare Merler: “Provate l’alternativa di non prendere scorciatoie. Però non ci votate per interesse, perché magari pensate che votandoci avrete qualcosa in cambio. Se volete questo, votate a sinistra: in questo son bravi loro. E non ci votate per rabbia, per odio o se volete distruggere tutto: per questo votate 5 Stelle. Scegliete Fratelli d’Italia se invece vi muove l’amore, della vostra terra, della vostra città, della vostra famiglia, della vostra identità, dell’economia e di questa nazione”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 aprile - 12:39
Nello stato di San Paolo in particolare una buona parte degli ospedali avrebbe esaurito le scorte di sedativi per i pazienti intubati che, secondo [...]
Ambiente
17 aprile - 19:34
Gli attivisti di StopCasteller contro la Giunta Fugatti: “Da mesi la Provincia non diffonde immagini e nasconde deliberatamente aggiornamenti [...]
Cronaca
18 aprile - 09:03
Un'operazione che ha coinvolto 12 province e in tutto sono state sequestrate  5.000 compresse, circa 150 fiale (con altrettante siringhe) e un [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato