Contenuto sponsorizzato

“Sinistra importa stranieri malati per non fare elezioni”. Dopo l'uscita del capogruppo Lega in Comune, Zanin si dissocia: “Non condivido gli eccessi”

I toni si accendono nella campagna elettorale che vede scontrarsi per il ruolo di sindaco di Bolzano Roberto Zanin e Renzo Caramaschi. Dopo l'uscita a dir poco infelice del capogruppo leghista in Comune Kurt Pancheri, secondo cui la "sinistra avrebbe un disegno per non andare a elezioni importando stranieri malati", il candidato per il centrodestra Zanin si "smarca": "Questi eccessi non li condivido"

Di Davide Leveghi - 17 luglio 2020 - 11:46

BOLZANO. L'impressione è che il candidato di centrodestra alle elezioni comunali di Bolzano non abbia vita facile nel controllare “l'esuberanza” dei suoi. Roberto Zanin, da parte sua, non ha tardato a “smarcarsi”, dopo l'uscita del capogruppo della Lega in Consiglio comunale Kurt Pancheri, sotto ai viadotti dell'A22 di viale Trento, secondo cui sarebbe “la sinistra a importare stranieri per dare nuovo slancio alla pandemia, ricorrere nuovamente al lockdown e rimanere al governo senza elezioni”.

 

Eccessi che non condivido”, avrebbe commentato Zanin, affermando che in fondo lui non può controllare ogni parola che esce dalla bocca di uno dei suoi alleati di coalizione. La moderazione che vuole alla base della sua proposta politica, tuttavia, ha poco a che spartire con i rappresentanti della principale forza della destra italiana. Prima di Pancheri, infatti, ci aveva pensato il leghista bolzanino Matteo Gazzini a uscirsene con una trovata ben poco apprezzata da chi predica, per togliere dopo anni il seggio di sindaco al centrosinistra, la moderazione.

 

Non ci può essere libertà se non si permette ad una persona di essere razzista”, aveva postato su facebook il rappresentante del Carroccio, ex candidato alle Europee del 2019 e, come secondo ciò che afferma nel suo curriculum, “Coordinatore dellea 'Lega Salvini Premier' negli Stati Uniti” (sul tema, nel giorno giornale, era intervenuto anche l'avvocato Nicola Canestrini).

 

Passato questo primo imbarazzo – la lista “Oltre-Weiter”, di cui Roberto Zanin è guida come candidato sindaco per Bolzano, non era ancora stata presentata alla cittadinanza e alla stampaeccone servito un altro. Sotto al viadotto di viale Trento, infatti, un gruppo di leghisti, guidati dal capogruppo in Comune Pancheri, protesta contro il degrado e i “circa 30 occupanti abusivi, prevalentemente africani” che vivono nella baracca comunale adibita a deposito, nominandolo per l'occasione “Camping Caramaschi”.

 

 

Ma oltre all'attacco all'attuale primo cittadino e candidato del centrosinistra delle elezioni del 20-21 settembre, Pancheri rilancia, ripetendo un mantra che da giorni viene amplificato dalla “Bestia”, la macchina propagandistica salviniana di cui tanto si è scritto e detto negli ultimi anni. “Gli stranieri portano il virus” e ad “importarli” è la sinistra, per supposti meri fini di potere. A fare eco al capogruppo della Lega in Comune c'hanno poi pensato altri colleghi di partito, dallo stesso Gazzini (“Col PD ed il M5S, l'Italia è diventato quel paese che importa clandestini malati e contagiosi ed impedisce ai turisti sani di venire!”, scrive su fb), al deputato bolzanino Filippo Maturi, che rispetto a Pancheri evita di soffermarsi sul “complotto” della sinistra ribadendo però la questione dei contagi provenienti dal mare.

 

D'altronde, nella giornata di giovedì 16 luglio, il “doge” Luca Zaia aveva tuonato via social proprio contro agli scarsi controlli alle frontiere. In Veneto, dove i contagi tornano a salire, non sono mancati infatti i focolai tra stranieri recentemente arrivati in Italia.

 

Dall'altra parte, nel centrosinistra, le affermazioni di Pancheri non hanno lasciato indifferente il principale partito, il Partito democratico, che tramite il segretario provinciale Alessandro Huber ha incalzato il “competitor” Zanin. “Zanin è in grado di dissociarsi dal delirio del consigliere Pancheri? - ha scritto su facebook – da giorni giriamo la nostra città parlando di programmi, cercando di spiegare come pensiamo di rendere ancora più vivibile Bolzano […] Stamattina mi sono chiesto il senso del fare politica, quando ho letto su un giornale le parole di un consigliere della Lega, Pancheri […] sono francamente indignato dalla bassezza di una siffatta affermazione, non una stupida chiacchiera da bar. Credo che Pancheri debba immediatamente scusarsi per la gravità di quanto dichiarato”.

 

 

E poi rilancia. “Ma soprattutto chiediamo al candidato sindaco del suo schieramento, Zanin, di dissociarsi quanto prima. Zanin è in grado di dissociarsi da questo delirio? Ha l'autonomia per farlo? Noi speriamo davvero di sì e attendiamo fiduciosi un suo cenno: ne va di quel minimo di tasso di civiltà nel confronto politico che la nostra bellissima città a mio avviso merita”. "Cenno di Zanin", come detto, che è arrivato. “Non condivido questo eccesso ma non devo darne conto al Pd”, risponde piccato. Resterà da capire quando e se Zanin sarà ancora richiamato a distanziarsi da chi lo sostiene.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 settembre - 17:13

Dopo i 21 sindaci eletti nelle scorse ore ancor prima della chiusura dei seggi, altri candidati al municipio sono riusciti a intercettare i voti necessari per farsi eleggere e evitare il commissariamento. Ecco l'elenco dei primi cittadini

21 settembre - 17:13

La prima proiezione sul 5% Lorenzoni sostenuto dal centrosinistra si ferma a circa il 16%. Ci sono state circa 3097 richieste di poter votare da casa per coloro che erano in trattamento domiciliare, in quarantena o isolamento fiduciario

21 settembre - 16:18
Affluenza in linea con le precedenti amministrative del 2015. In base ai dati della Regione, l'affluenza alle 15 di oggi si attesta al 64,05% dei 442.100 aventi diritto in provincia
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato