Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, Speranza: ''Le prossime settimane non saranno facili. L'epidemia è ancora molto forte. Da tutte le regioni contagi in aumento''

Il ministro della salute ha spiegato, durante la presentazione dei dati del Programma nazionale Esiti, la situazione per l'apparato sanitario: da un lato lo sguardo deve andare al domani e al servizio sanitario universale ma dall'altro c'è il problema imminente della pandemia e di una terza ondata che pare sempre più una realtà

Di L.P. - 01 March 2021 - 12:56

ROMA. ''La politica ha il dovere di dire la verità e io so che sarebbe bello dire che è tutto finito, che possiamo aprire, che comincia una fase diversa. Io credo che si debbano dire le cose come stanno le cose e le prossime settimana non saranno facili''. Così il ministro della salute Speranza ha parlato durante la presentazione dei dati del Programma nazionale Esiti 2020 sviluppato da Agenas su mandato del Ministero della Salute per fornire valutazioni comparative di efficacia, equità, sicurezza e appropriatezza delle cure prodotte nell’ambito dell'assistenza ospedaliera.

 

Non ha usato giri di parole il ministro e ha spiegato chiaramente come la situazione, per quanto riguarda il Covid, rischia di peggiorare nei prossimi giorni, con una terza ondata e le varianti sempre più forti sul territorio (di oggi la notizia di due decessi in Alto Adige per la variante sudafricana). ''I prossimi mesi sono mesi - ha proseguito Speranza - durante i quali dovremo tenere insieme due obiettivi: da una parte la lotta contro il Covid, provare a resistere e superare questa difficilissima sfida e dall'altra programmare il futuro. Dobbiamo avere una visione che non guardi solo alle prossime settimane o ai prossimi due mesi ma che guardi con le lenti di una prospettiva lunga affinché il servizio sanitario nazionale possa servire cure universali a ogni singolo cittadino del Paese. Io penso che dentro questa sfida c'è il Recovery, i fondi nazionali, l'impegno delle regioni. Ma per riuscirci serve un lavoro di monitoraggio costante, il programma nazionale Esiti è importante perché per capire dove andare domani devi capire dove sei oggi. Dobbiamo avere un controllo costante di quello che avviene''.

 

''Io - ha proseguito il ministro - penso che le prossime settimane non saranno facili per la gestione dell'emergenza Covid. La politica e le istituzioni hanno il dovere di dire la verità ai cittadini e io so che sarebbe bello dire che è tutto finito, che possiamo aprire, che comincia una fase diversa ma credo che si debbano dire come stanno le cose. Le prossime settimana non saranno facili. Abbiamo una campagna di vaccinazione da accelerare ma un'epidemia che è ancora molto forte presente su tutti i territori. Da tutte le regioni arrivano numeri dei contagi in crescita significativa e la curva risale. Questo significa dover fare i conti con un'epidemia che è ancora il nostro principale avversario e avere il coraggio di assumere decisioni che siano coerenti rispetto alla sfida che abbiamo davanti e richiedere ancora ai nostri cittadini, che sono stati straordinari in questi mesi, di avere il massimo rispetto delle regole. Perché lo abbiamo visto: questo virus lo si batte non solo con i dpcm e le restrizioni ma con le azioni personali. Abbiamo bisogno di batterci con energia con la consapevolezza che la campagna di vaccinazione presto ci darà una soluzione più strutturale al problema ma le prossime settimane saranno settimane non facili e dobbiamo riconoscerle per quello che sono''.

 

Un ragionamento, poi, il ministro lo ha dedicato proprio all'apparato sanitario: ''Penso che mai come in queste settimane si sia capito quanto valga avere un Servizio sanitario nazionale di qualità e investire su di esso. Per questo vorrei che sia chiaro che la lezione del Covid ci dice che la stagione dei tagli alla sanità va chiusa definitivamente e che bisogna proseguire con una grande stagione di investimenti, perché le risorse che si mettono sulla salute sono le più importanti e le più decisive per migliorare la qualità di vita delle persone''. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 aprile - 19:36
Trovati 13 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 38 guarigioni. Sono 1.342 i casi attivi sul territorio provinciale
Ambiente
19 aprile - 18:35
L'incontro tra il plantigrado e l'escursionista, documentato da un video pubblicato da quest'ultimo su Facebook, è avvenuto ieri fra i boschi [...]
Cronaca
19 aprile - 19:27
Le ricerche erano cominciate già ieri ma si erano concluse senza esito. Questa mattina il corpo dell'animale è stato trovato purtroppo senza vita
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato