Contenuto sponsorizzato

Elezioni, a Terragnolo si candida Franco Bruno: "Sì alla Valdastico, valorizzerà la zona. Porterò ragazze giovani perché facciano figli"

Diventato famoso durante la sua campagna elettorale per la carica di sindaco di Trento, Franco Bruno ha deciso di riprovare a entrare in politica, candidandosi come primo cittadino di Terragnolo. Tra i suoi obiettivi cacciare il commissario Giovanazzi, costruire la Valdastico e "portare giovani donne per fare figli"

Di Mattia Sartori - 23 August 2021 - 12:50

TERRAGNOLO. Si avvicina sempre più il giorno delle elezioni per il Comune della Vallagarina. Per il momento l’unico candidato sindaco per Terragnolo è una faccia nota ai trentini: si tratta dell’ex candidato per la città di Trento Franco Bruno, del movimento “La Catena”, diventato famoso per le posizioni estreme prese in campagna elettorale, specialmente per quanto riguarda le donne e la lotta alla droga.

 

Ora è tornato in gioco ed è determinato a conquistarsi il posto di primo cittadino a Terragnolo. Il Comune infatti era rimasto senza sindaco nel 2020, quando, nonostante il rinvio dettato dall’emergenza sanitaria, non si era riuscito a trovare neanche un candidato per la carica. Il posto è stato quindi assegnato al commissario speciale Nerio Giovanazzi, che sembra essere il punto principale dietro alla candidatura di Bruno, che spiega: “Mi candido a Terragnolo principalmente per mandare via il commissario che da quando è qui ha fatto solo casini. Non è stato capace di fare nulla, solo danni, adesso deve andare via. Se non ci fosse stato lui non mi sarei candidato, ma bisogna salvare Terragnolo dal degrado”.

 

Togliere la poltrona al commissario Giovanazzi però non è il solo obiettivo di Franco, che ha già in mente molte idee. Tra queste figura anche la costruzione della Valdastico, argomento caldo in tutta la zona della Vallagarina per cui Bruno esprime tutto il suo sostegno, nonostante la maggior parte degli abitanti sia contraria. “Bisogna costruire la strada – dichiara convinto -. È un elemento fondamentale per valorizzare la zona e tutti quelli che ne ostacolano la realizzazione sono ignoranti, non capiscono nulla”. Un’opinione che in Vallagarina potrebbe risultare decisamente impopolare, ma non è nemmeno minimamente estrema come la sua visione dell’universo femminile e le sue proposte a riguardo.

 

Un altro argomento caro al candidato sindaco infatti è quello delle donne, già una delle colonne portanti della sua campagna nel capoluogo. “A Terragnolo porterò ragazze giovani che facciano figli – afferma -. Qui sono tutti vecchi, c’è bisogno di far venire delle ragazze per ringiovanire la popolazione”. La storia si ripete dunque. Anche questa volta, come quando si era candidato a Trento, dalle sue parole emerge un’immagine della donna subordinata, una figura che dovrebbe essere relegata a casa a fare figli. Un’idea sessista che ormai dovrebbe essere storia antica, sorpassata, ma che purtroppo non è stata ancora completamente eradicata.

 

Tra le sue uscite più conosciute di Bruno si annoverano frasi come: Sono traditrici per natura, le donne di oggi non valgono nulla, non ci danno figli, non lavorano e non fanno niente. Oppure: “Negli ultimi 30 anni non ci hanno dato figli, sposavi una donna e ti portava via la casa e ti mandava in mezzo a una strada”. E ancora, dopo la sconfitta alle urne: Hanno vinto gli spacciatori, non cambierà niente. Quello degli spacciatori è un tema che ancora brucia dopo le elezioni a Trento. Bruno infatti dichiara: “Tutti quelli che non mi hanno votato sono diventati complici degli spacciatori, adesso che se li tengano, li hanno voluti loro”.

 

Le liste dei candidati sindaci a Terragnolo vanno presentate nei primi giorni di settembre e quella di Bruno è quasi pronta. “Mi manca soltanto una firma, ma la otterrò già nei prossimi giorni. Siamo più o meno gli stessi dell’altra volta”, racconta. Sembra inoltre che le sue ambizioni non verranno ostacolate da molti, come spiega lui stesso: “Penso che a parte me non ci saranno altri candidati a Terragnolo. Ho sentito di altre due o tre persone che avevano intenzione di farlo, ma so già che non ce la faranno. Loro non sono organizzati come me”.

 

Una volta presentata la lista, se non ci saranno altri candidati, a Bruno basterà ottenere il quorum per guadagnarsi il titolo di primo cittadino. La palla dunque passa agli elettori di Terragnolo, che dovranno interrogarsi e decidere se questa per loro sia la scelta migliore.

 

Qui il VIDEO nel quale Franco Bruno (a petto nudo) spiega perché si è candidato a sindaco: ''La Valdastico? Va fatta, porterà un benzinaio e un albergo''

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 2 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
03 December - 13:41
Ianeselli esorta tutti a vaccinarsi, approfittando anche della "maratona" di questi giorni nei centri dell'Apss. In questi giorni di Mercatini e di [...]
Cronaca
03 December - 13:40
L'incidente è avvenuto in via Degasperi a Trento. Il 65enne si trovava sulla pista ciclabile quando è stato colpito da un camion in manovra. [...]
Cronaca
03 December - 11:39
Da lunedì 6 dicembre entra in vigore sul suolo nazionale il decreto per il Super green pass, rilasciato solo a vaccinati e guariti dal [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato