Contenuto sponsorizzato

Il sindaco di Brentonico si dimette: ''Irrevocabile: problemi di salute e il compito è insostenibile se alle normali fatiche si aggiunge la condanna della Corte dei conti''

Rieletto per il secondo mandato a settembre scorso, il sindaco lascia per alcuni problemi di salute: Perenzoni ha deciso di compiere un passo indietro per assicurare la piena operatività del municipio. Pesa nella decisione anche una sentenza della Corte dei conti

Di L.A. - 06 aprile 2021 - 16:53

BRENTONICO. Dimissioni irrevocabili da sindaco, Christian Perenzoni lascia la guida del Comune di Brentonico. Il testimone passa quindi a Moreno Togni che con l'attuale squadra di governo avrà il compito di traghettare l'amministrazione a nuove elezioni nei prossimi mesi. 

 

"Fin dal 2015 - il commento di Perenzoni - l’obiettivo principale della nostra amministrazione è stato quello di prendersi cura di questo territorio in tutte le sue forme e dei cittadini che abitano l'altopiano. E' quello che abbiamo fatto con grande impegno fino al 2020 e che recentemente abbiamo proseguito con energia e entusiasmo con la nuova squadra di Giunta e Consiglio comunale".

 

Un momento molto complesso a causa dell'emergenza coronavirus che l'amministrazione comunale ha cercato di affrontare con diverse iniziative proprie. Rieletto per il secondo mandato a settembre scorso, il sindaco aveva confermato un certo gradimento all'ultima chiamata alle urne (Qui articolo), ma ora lascia per alcuni problemi di salute: Perenzoni ha deciso di compiere un passo indietro per assicurare la piena operatività del municipio. 

 

"Purtroppo - dice Perenzoni - negli ultimi mesi ho riscontrato alcuni problemi di salute che necessitano di una certa attenzione, di un po’ di tempo per essere risolti e di un delicato intervento chirurgico. La complessità del momento che stiamo vivendo, pur nella speranza che la pandemia del Covid venga al più presto superata, richiede che a Brentonico il sindaco possa agire nel pieno delle proprie forze".

 

Pesa in questa scelta anche una recente condanna della Corte dei conti in materia Prg. "Il ruolo istituzionale al giorno d’oggi è complesso e faticoso. Si possono mettere in conto gli imprevisti - prosegue il primo cittadino dimissionario - il taglio delle assunzioni e dei finanziamenti, le gestioni associate obbligatorie e mille altre difficoltà. In questi frangenti prevale lo spirito di servizio e la volontà di fare qualcosa di buono nei confronti della propria comunità. Risulta invece veramente insostenibile quando alle normali fatiche si aggiunge per esempio la condanna della Corte dei conti per aver incaricato un libero professionista di affiancare gli Uffici tecnici della Comunità della Vallagarina e del Comune di Brentonico per la redazione della Variante al Prg, sapendo che la Comunità di Valle si trovava a predisporre contemporaneamente 6/7 varianti a Piani regolatori di diversi comuni lagarini".

 

Una decisione che non viene rinnegata dal primo cittadino. "Se dovessi trovarmi nella stessa situazione - continua Perenzoni - farei le medesime scelte, a favore della comunità di Brentonico e dell’efficienza dell’amministrazione pubblica. Oltre che per i problemi di salute, a queste condizioni è difficile mantenere la passione coltivata fino a ora e avere la serenità e la forza necessarie per ricoprire con costanza e dedizione il ruolo istituzionale".

 

Una decisione arrivata dopo aver portato comunque a termine alcuni passaggi ritenuti fondamentali per la comunità. "Ho reputato - dice l'ormai ex sindaco - fosse prioritario percorrere alcuni passi indispensabili: approvare il bilancio per l’anno 2021 (votato la scorsa settimana in Consiglio Comunale), iniziare l’iter per i bandi di concorso per il nuovo Segretario comunale e per le nuove assunzioni all’Ufficio tecnico. I quasi sei anni appena trascorsi sono stati difficili e faticosi, ma anche ricchi di soddisfazioni e di rapporti umani autentici. Ho cercato di essere un buon sindaco e ritengo di aver lavorato con il massimo impegno per la comunità di Brentonico, assieme ai compagni di Giunta e di Consiglio, ottenendo dei buoni risultati a beneficio degli abitanti e del territorio dell’altipiano, raggiungendo molti degli obiettivi fissati".

 

Nella sua lettera il sindaco riporta l'elenco delle azioni portate avanti nel corso delle sue consiliature. "Nonostante la crisi economica e i tagli di risorse - evidenzia Perenzoni - sono stati mantenuti i servizi minacciati, come la guardia medica e i piccoli negozi frazionali. Sono state migliorate e implementate le reti della fognatura e dell’acquedotto, realizzata la videosorveglianza, rinnovata l’illuminazione pubblica, riqualificati alcuni cimiteri, messi in sicurezza diversi tratti di strade comunali e migliorato il patrimonio delle malghe, per le quali è stato redatto il nuovo piano. Si è portata a termine la realizzazione del centro polifunzionale di San Giacomo, stanno per iniziare i lavori di restauro di palazzo Baisi. E' finanziato e pronto per l’appalto il progetto di ristrutturazione e ampliamento della caserma dei vigili del fuoco. Assieme ai comuni vicini si sta realizzando l’ampliamento dei confini del Parco del Baldo, dopo che in questi anni si è raggiunta la candidatura alla Carta Europea del Turismo sostenibile. Oltre agli interventi di conservazione e di miglioramento ambientale, sono stati valorizzati diversi luoghi della montagna, come lo stallone di malga Vignola, la porcilaia di malga Bes, il progetto esecutivo di restauro del ponte storico di Seandre".

 

Questo il percorso sul quale il Comune dovrebbe continuare a seguire. "Sono stati predisposti anche importanti momenti partecipativi, in particolar modo l’istituzione del Tavolo del turismo e la riorganizzazione degli spazi per la didattica attraverso il percorso condiviso con l’Istituto comprensivo, che ha messo al centro i nostri giovani. Con la nuova giunta e il bilancio appena approvato, si sono creati i presupposti per il completamento di iniziative già avviate e per l’avvio di azioni necessarie quali le migliorie del teatro, ancora interventi sui cimiteri, sui sottoservizi e il rifacimento della copertura del municipio". 

 

Diverse anche le iniziative messe in campo in questo inizio di secondo mandato, ideate per fronteggiare alcune criticità acuite dall'emergenza sanitaria. "Ricordo il supporto psicologico ai cittadini - spiega Perenzoni - lo sportello digitale, la creazione di nuovi spazi di studio e lavoro presso il centro culturale, il supporto alle scuole per la creazione di spazi ed opportunità per la formazione in presenza. Mi sento quindi sereno nel concludere qui la mia esperienza da sindaco, sicuro che la squadra della Giunta e i gruppi che la sostengono sapranno portare avanti il nostro progetto nel migliore dei modi".

 

In conclusione i ringraziamenti. "Ringrazio e saluto i numerosi cittadini che ci hanno dato fiducia, tutti i compagni di viaggio, dai nostri vigili del fuoco alla Croce rossa, alle numerose associazioni e ai volontari indispensabili alla vita della comunità, dai dipendenti del Comune al segretario comunale, dai Consiglieri comunali ai colleghi di Giunta. Sono dispiaciuto per l’interruzione di questo percorso, soprattutto per i nuovi entrati, che con entusiasmo hanno portato fresche energie a questa esperienza amministrativa: sono sicuro che saranno in grado di riproporsi e dare alla comunità di Brentonico una prospettiva positiva, di attenzione e sviluppo. Rassegno le mie dimissioni irrevocabili da sindaco di Brentonico. Grazie ancora a tutti", conclude Perenzoni.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
21 aprile - 12:49
La ministra per gli Affari Regionali contro il green-pass altoatesino: “Proprio perché non amo impugnare gli atti delle Regioni ho fatto [...]
Cronaca
21 aprile - 11:57
A Bolzano nessun decesso registrato nelle ultime 24 ore, i molecolari che sono risultati positivi al coronavirus sono stati 90, mentre i tamponi [...]
Cronaca
20 aprile - 21:47
Sono 1.278 le persone attualmente contagiate in Trentino. Sono 17 i territori con 1 persona attualmente positiva. Registrate 145 guarigioni dal [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato