Contenuto sponsorizzato

Un milione di euro per il prato del concertone di Vasco Rossi, ecco la delibera della Pat

Qualche settimana fa erano apparse delle ruspe sul terreno e lunedì scorso ecco una delibera della Giunta provinciale che stanza un milione di euro per la sistemazione del prato dell'area di San Vincenzo, location individuata dalla Pat per ospitare il concerto di Vasco Rossi nel maggio del prossimo anno

Di Luca Pianesi - 28 novembre 2021 - 18:22

TRENTO. Un milione di euro per rendere l'area di San Vincenzo un grande prato dove poter realizzare il concerto di Vasco Rossi. Lo ha stabilito una delibera della Pat che mette nero su bianco una serie di interventi che serviranno ad arrivare alla fantomatica Music Arena di Trento Sud, capace di ospitare 120.000 persone e che verrà inaugurata a fine maggio con il mega concerto del Blasco nazionale. Al momento le luci sulla vicenda restano pochissime e le ombre tantissime e non sono arrivate risposte alle 20 domande che sono state fatte su il Dolomiti e su Salto.bz dalla coppia di giornalisti Carmine Ragozzino e Paolo Ghezzi, ma qualcosa emerge, settimana dopo settimana, dagli atti formali.

 

Qualche settimana fa erano apparse delle ruspe sul terreno e lunedì scorso ecco una delibera della giunta che recita così: ''In particolare si rende necessario programmare (..) l’intervento di sistemazione a verde dell'area S. Vincenzo a Trento, per euro 900.000 sull’esercizio finanziario 2021, con installazioni provvisorie, da adibire ad area concerto ed in futuro ad attività di spettacolo e manifestazioni sportive, e relative forniture connesse''.

 

E non è tutto: nella descrizione degli interventi si specifica che ''la Pat – ad esclusione dell’Arena Concerto racchiusa nei varchi di ingresso con biglietti, della quale è responsabile l’Organizzatore - è responsabile per l’Area Concerto di ogni adempimento tecnico e di ogni onere con riferimento alle attività di Protezione Civile e servizi di vigilanza e sicurezza, legati alla zona anzidetta; in particolare, la Pat - prosegue il documento - assicura che tutta la zona sarà sottoposta, a sua cura, onere e costo, alla vigilanza e sicurezza, in piena armonia ed accordo con tutte le autorità competenti in materia, compreso il servizio sanitario''.

 

E quindi si ribadisce che ''il Servizio Prevenzione rischi e centrale unica emergenza programma un intervento di sistemazione a verde dell'area S. Vincenzo a Trento con installazioni provvisorie, da adibire ad area concerto ed in futuro ad attività di spettacolo e manifestazioni sportive, e relative forniture connesse''. E fissa le cifre: ''lavori preparatori, di pulizia, opere d’arte in terra, opere in verde e acquisto di attrezzature informatiche per l’importo di euro 900.000''; ''incarico professionale di coordinatore sicurezza per i lavori di realizzazione dell'area di San Vincenzo a Trento da destinare ad attività di spettacolo e manifestazioni sportive per l’importo di euro 60.000,00''; ''interventi minori, incarichi professionali necessari al fine dell’approntamento dell’area per l’importo di euro 40.000,00''.

 

Un totale di 1 milione di euro da destinare al Servizio prevenzioni rischi e centrale unica emergenza per rifare il look all'area oggi per una piccola parte occupata dai container e dagli impianti per le vaccinazioni. Una struttura costata a sua volta circa 1 milione di euro e che verrà smantellata perché la giunta Fugatti ha avuto una nuova idea, quella del concertone, e quindi quanto fatto in precedenza si dovrà rifare da qualche altra parte. Con buona pace dei cittadini e dei loro soldi non proprio gestiti con lungimiranza e attenzione. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 23 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 gennaio - 20:14
Trovati 1.767 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Sono 148 i pazienti in ospedale. Sono 144 le classi scolastiche in isolamento
Cronaca
16 gennaio - 18:54
Complicata l'operazione di recupero del rottame, i vigili del fuoco e i tecnici valutano come intervenire nelle prossime ore. Il conducente [...]
Cronaca
16 gennaio - 17:01
Il pilota ed ex ambasciatore di Trentino Marketing ha spiegato che quando ha detto la frase ''ho preso il Covid apposta per poter essere in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato