Contenuto sponsorizzato

Vasco e i suoi 120mila fans a Trento il 20 maggio, ma in quei giorni non c'era il 36° Raduno Nazionale dei Fanti con oltre 20.000 persone?

In più di un'occasione nel 2020 la maggioranza in Provincia (dal presidente del consiglio Kaswalder al consigliere Paoli) si è mostrata in prima linea per la realizzazione della 4 giorni (dal 19 al 22 maggio) che dovrebbe portare in città ''non meno di 20.000 persone''. Eppure quelli sono proprio i giorni dell'annunciato mega concerto del Blasco nazionale: fatto 120mila si è pensato che si può fare anche 140/150 mila?

Di Luca Pianesi - 11 agosto 2021 - 19:26

TRENTO. Da una parte l' ''esercito'' di Vasco Rossi, dall'altra i Fanti dell'Esercito. Da un lato 120.000 persone infilate in qualche decina di ettari a Trento Sud in un luogo che ancora non esiste, lontani da qualsiasi fonte di guadagno per la città, tra una ferrovia, dei muri privati e una collina che sale rapida fino a diventar montagna e un'apparente, unica, via di fuga verso sud. Dall'altro lato oltre 20.000 persone sparse per il centro di Trento per un evento strutturato, che replica ''in piccolo'' l'Adunata degli Alpini e che per 4 giorni porterà soldi, pernottamenti e giro in città.

 

Numeri a confronto per due eventi che, stando a quanto comunicato dalla Provincia di Trento, dovrebbero verificarsi nello stesso momento. Anzi, la Provincia di Trento ci ha messo la faccia per entrambi creando aspettative e attese (anche economiche) in entrambi i casi. Ma a questo punto, se davvero dovesse esserci il mega concerto di Vasco Rossi, Trento confermerebbe anche l'Adunata dei Fanti 2022? Oppure visto che in pochi giorni dovrebbero, i condizionali sono d'obbligo, arrivare 120.000 persone si rinuncerebbe a quelle ulteriori 20.000 con le quali ci si era impegnati in precedenza? O già che ci siamo finiremo per affidare la sicurezza del concerto di Vasco ai Fanti, così da prendere due piccioni con una fava?

 

L'ironia è d'obbligo nella situazione in cui siamo ma andiamo con ordine: il 29 gennaio 2020 la presidenza del consiglio della Pat ha annunciato pubblicamente che ''il 22 maggio 2022 i Fanti di tutta Italia sfileranno in Trento per la loro Adunata nazionale. Accadde già 28 anni or sono e nuovamente sarà un grande evento, che in realtà occuperà quattro giorni (quindi dal 19 al 22 maggio ndr) e al quale saranno invitate le massime autorità civili e militari''. ''Stamane - si leggeva nel comunicato - a presentare il progetto, che richiamerà nel capoluogo non meno di 20 mila persone, è giunta a palazzo Trentini una delegazione dell’Associazione nazionale Fanti, accolta dal presidente del Consiglio provinciale, Walter Kaswalder''. E ancora: ''Il presidente Kaswalder ha accolto con entusiasmo la notizia dell’Adunata 2022, assicurando subito massimo sostegno all’iniziativa''.

 

Poi il 16 dicembre 2020 il consigliere provinciale leghista Denis Paoli usciva con un comunicato dove spiegava che era stato ''approvato nel corso della seduta odierna del Consiglio provinciale la proposta di ordine del giorno con primo firmatario il Consigliere provinciale Denis Paoli con cui si richiede alla giunta provinciale di adottare le iniziative opportune per garantire il supporto al raduno nazionale dell’Associazione Nazionale del Fante che si svolgerà nel maggio del 2022 a Trento''. Aggiungeva poi: ''“Si tratta di un evento importante per la città di Trento''. E ancora: ''Ho chiesto con un apposito ordine del giorno di impegnare la Giunta a sostenere questo evento che celebra il valore e il sacrificio di questa arma dell’esercito''.

 

Nel frattempo i Fanti l'appuntamento lo hanno messo in ''calendario'', prendendo sul serio la Provincia di Trento, creando una pagina internet dedicata per favorire l'organizzazione e facilitare la buona riuscita dell'evento (36° Raduno Nazionale Fanti TRENTO 19-22 Maggio 2022) e anche una bozza di programma con tanto di orari e di interventi previsti (dalla conferenza stampa fissata il 5 maggio e curata dal direttore del museo storico di Trento Giuseppe Ferrandi alla messa con l'arcivescovo Tisi di sabato 21 maggio alle 17.30).

 

Nelle ultime settimane, però, tutto è cambiato: Fugatti ha annunciato il mega concerto di Vasco Rossi con 120 mila persone attese a Trento, e la data fissata è il 20 maggio. Lo stesso Denis Paoli ha condiviso sulla sua pagina Facebook l'appuntamento dimenticando, forse, l'impegno che aveva fatto prendere alla Giunta Fugatti sull'evento dei Fanti. O forse, chissà, a questo punto, si pensa di farli entrambi: fatto 120mila, si può fare anche 140-150 mila e pure di più. La Valle dell'Adige, in fondo, è lunga nella speranza che a maggio il Covid sia solo un ricordo.  

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 1 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
02 December - 18:36
Alessia Andreatta ha perso la vita nel terribile tamponamento avvenuto in A22. Secondo una prima ricostruzione la giovane 30enne non si sarebbe [...]
Cronaca
02 December - 20:07
Fortunatamente non ci sono stati feriti, la persona che si trovava alla guida è riuscita a fermarsi in uno spazio libero e a dare l'allarme 
Cronaca
02 December - 19:29
L'Azienda sanitaria: "Nella giornata di oggi sono partiti gli sms che avvisano le persone, che avevano prenotato la somministrazione della terza [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato